UDINE: FRIULI DOC NUMERO 20, EDIZIONE 2014

Share Button

L’evento, che è una grandissima sagra ma non si può dirlo non si sa perché, in programma dall’11 al 14 settembre nel capoluogo friulano. Oltre 100 stand e altrettanti eventi accenderanno la più grande rassegna enogastronomica della regione. Il sindaco Honsell: ” Questa ventesima edizione di Friuli Doc anticipa l’Expo di Milano del prossimo anno”. L’incognita meteo…

Friuli Doc 2014

La mappa dei sapori. Per la prima volta, infatti, l’agenzia regionale per lo sviluppo rurale sarà presente con i suoi stand nella centralissima via Mercatovecchio, mentre Confartigianato, altra presenza fissa a Friuli Doc, oltre che in via Vittorio Veneto, salirà sul plateatico dell’elegante piazza Matteotti. Confermate, con qualche piccola variazione, invece, le location di tutti gli altri espositori.

FRIULI DOC 2014 mappa generale

Altra grande novità di quest’anno il ritorno di alcune delle prelibatezze regionali che per qualche tempo non hanno fatto capolino a Friuli Doc. Parliamo, solo per citarne alcune, delle lumache (i cais di Trivignano), dell’anatra (la sagra della Rassa di Basedo di Chions), delle castagne (Magnano in Riviera), della zucca (Bagnaria Arsa), del cervo (Savorgnano del Torre) o del pesce a cui sarà dedicata l’intera piazza Venerio oltre ad essere presente in piazza Garibaldi.

Dopo il successo dei due anni passati, confermati anche gli “show cooking” in corte Morpurgo. La simpatia di Daniele Persegani, tra l’altro chef della nazionale agli ultimi mondiali di calcio, e di Franca Rizzi, torna a Friuli Doc per proporre venerdì e sabato al folto pubblico che li segue anche in tv molte ricette preparate con le eccellenze locali. Sempre in Corte Morpurgo, solo domenica, a guidare gli show trasmessi, lo ricordiamo, in diretta streaming sul canale ufficiale Youtube grazie alla collaborazione di Turismo Fvg, sarà invece Cristina Lunardini, regina degli impasti e anche lei presenza conosciuta agli spettatori di Alice Tv e non solo.

Non c’è due senza tre, dice il detto. Ed ecco che a Persegani e a Lunardini si aggiunge da quest’anno un altro chef pluristellato, stavolta “made in Friuli”. Novità di questa edizione sarà infatti la partecipazione di Emanuele Scarello. Il friulano padrone di casa del ristorante “Agli Amici di Godia”, premiato dal Corriere della Sera come Chef dell’Anno 2013, terrà un laboratorio quotidiano dedicato ai bambini all’interno dei Giardini del Torso, in via del Sale. Insieme a lui un’altra friulana doc, Martina Riva, a lungo voce e volto di Sky cinema e presentatrice ufficiale della manifestazione. Le prove di cucina per piccoli cuochi “in erba” si chiamano “Stella Stellina.. Bimbi in Cucina!” e si terranno, con l’aiuto di Kitchenaid, sabato e domenica alle 11 e alle 15.30, mentre il venerdì solo alle 15.30.

Per approfittare al meglio delle opportunità offerte da Friuli Doc agli amanti della buona cucina TurismoFVG, FriulAlberghi Udine, Associazione Albergatori Udinesi e il Comune di Udine propongono uno speciale pacchetto turistico, “Viaggio in Friuli DOC”. Il pacchetto permette di vivere la kermesse “da protagonista” con un’offerta sfiziosa che comprende il pernottamento in hotel, un omaggio targato “Friuli Doc”, degustazioni di prodotti tipici, visite guidate al centro città, la possibilità di assistere agli show cooking dei grandi chef in prima fila e una speciale card (FVG Card) elettronica che darà diritto a vari sconti su visite, attrazioni, trasporti e molto altro ancora a Udine e in tutto il Friuli Venezia Giulia.

Ma Friuli Doc, come tradizione, non è solo cultura enogastronomica. Nel corso dei quattro giorni di manifestazione, infatti, grande spazio verrà data anche quest’anno alla cultura musicale e dello spettacolo. Sui tanti palchi di Friuli Doc allestiti nelle diverse piazze si esibiranno oltre 500 artisti per un centinaio di eventi in programma, a cui si aggiungeranno numerose attività di animazione itinerante per bambini. Sulla scia del successo degli scorsi anni, inoltre, anche in questa edizione è confermato il grande concerto finale, che per i vent’anni della manifestazione si trasformerà in un vero e proprio spettacolo a cielo aperto. Domenica 14 alle 21, a chiudere Friuli Doc sarà l’esibizione all’insegna del rock’n roll del gruppo The Good Fellas, che per l’occasione saranno affiancati da un gruppo di ballerini professionisti pronti a stupire il pubblico con straordinarie coreografie acrobatiche.

L’inaugurazione. Il taglio del nastro che aprirà ufficialmente la kermesse è in programma per giovedì 11 settembre alle 17.30 in piazza Libertà. A scandire l’evento saranno le note suonate dalla Fanfara della Julia. Speaker ufficiale sarà Martina Riva. Sarà lei a presentare il testimonial di quest’anno, Simone Scuffet, e le autorità locali, con il sindaco della città Furio Honsell a fare gli onori di casa.

“Con una battuta potremmo dire che questa ventesima edizione di Friuli Doc anticipa l’Expo di Milano del prossimo anno – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell –. Come era nelle intenzioni dei fondatori della manifestazione, infatti, anno dopo anno Friuli Doc diventa sempre più la vetrina delle eccellenze, sempre meno una sagra e sempre più, appunto, un “expo” dei prodotti regionali. Il nostro impegno è sempre andato in questa direzione, cercando di fare dei passi avanti ad ogni edizione per arricchire l’evento con una gamma di proposte più ampia e al tempo stesso più caratteristica”.

LA MAPPA DEI SAPORI

friuli doc 2014 mappa_app_new_colors zone

Complessivamente saranno oltre 100 gli stand inseriti nella mappa della manifestazione. Tra le novità di quest’anno c’è lo sbarco dell’Ersa in via Mercatovecchio dove, insieme con Turismo Fvg, continuerà ad avere un ruolo centrale nella promozione dei prodotti tipici friulani. Sotto gli stand allestiti dall’Ente regionale per lo sviluppo agricolo i consorzi e le associazioni dell’agroalimentare regionale proporranno tutto il meglio del “Friulano&friends”. Confartigianato, invece, oltre alla consueta presenza in via Vittorio Veneto, si trasferirà nella centralissima piazza Matteotti .

Confermati anche quest’anno le “Tre Province…mille sapori” in piazza Garibaldi dove si potranno degustare le prelibatezze enogastronomiche della sagra delle patate di Godia, della cooperativa pescatori di Trieste, di Capriva del Friuli e le ghiottonerie di Pontebba. Altra novità le presenze in piazza XX Settembre di Attimis, Magnano in Riviera, Gemona, Savorgnano del Torre, Bagnaria Arsa, Trivignano e Basedo di Chions con le sfiziosità delle valli del Torre e non solo. Sempre in piazza XX Settembre confermata la presenza della Cucina Carducci e la sua cucina vegetariana e vegana.

In Largo Ospedale Vecchio troverà posto come sempre il Tarvisiano, così come in piazza Duomo, via Vittorio Veneto e via San Francesco restano confermati la Comunità montana della Carnia e le pro loco di Nimis e Faedis.

Piazza Venerio, altra novità dell’edizione numero 20, sarà completamente dedicata al pesce. Qui troveranno posto, oltre ai casolari e alle golosità del mare di Marano e le specialità di San Giorgio di Nogaro, anche i lamponi e i mirtilli di Avasinis. Nella vicina via Savorgnana la Camera di commercio proporrà, nella sede di Friuli Future Forum, moltissime iniziative tra tradizione e innovazione.

Per quanto riguarda ancora i tradizionali luoghi della kermesse, restano confermati il piazzale del Castello (dove troverà posto come sempre la comunità collinare e gli orti portatili “collaudati” e “certificati” dall’ufficio Agenda 21 del Comune in collaborazione con Coldiretti e l’istituto Gervasutta di Udine), via Cavour (dove ci saranno, tra gli altri, l’associazione produttori apistici, l’Ecomuseo delle acque, l’associazione per la valorizzazione dei prodotti caprini, il frantoio di Campeggio), piazzetta Belloni (con la sagra dell’oca di Morsano al Tagliamento), e piazza San Cristoforo (il frico di Carpacco). Frico protagonista anche in via Stringher con i formaggi di Coderno.

In via Stringher e in via Savorgnana troveranno posto le associazioni del territorio insieme con il Museo Archeologico Medievale di Attimis e il Museo del Cartoccio e del Vimine di Reana del Rojale. In piazzetta Marconi tornano invece i grandi vini autoctoni Fvg e gli stuzzichini proposti dai produttori di Buttrio. La loggia del Lionello sarà dedicata invece completamente al friulano con la presenza dell’Arlef, dell’ufficio Friulano del Comune di Udine e di Onde Furlane, impegnati a proporre un ricco programma di dirette, laboratori, giochi, letture e molto altro.

Tra le iniziative dedicate ai giovani, oltre ai laboratori ai Giardini del Torso, in via del Sale largo al gioco e al divertimento con le tante proposte della Ludoteca comunale (aperta dalle 9 alle 12 il giovedì, dalle 15 alle 18 il venerdì, il sabato e la domenica). Molte altre vie, infine, saranno popolate dai tanti stand e dalle casette del Comune messe a disposizione delle associazioni del territorio per la promozione delle loro attività. Non mancheranno iniziative e appuntamenti culturali, con tante mostre aperte al pubblico.

E, naturalmente, tanta tanta musica, con esibizioni e concerti che spazieranno dal folk al jazz, dal rock alla dance-pop. Non mancherà l’ormai tradizionale grande concerto di chiusura, affidato per questa edizione al gruppo The Good Fellas per un vero e proprio spettacolo di musica, ballo e acrobazie. Anche quest’anno Friuli Doc offrirà ai suoi visitatori un ricchissimo programma di intrattenimento con un centinaio di appuntamenti serali e pomeridiani, 9 palchi distribuiti nelle varie aree della manifestazione e quasi 500 artisti coinvolti (piazza Libertà, piazza XX Settembre, piazza San Cristoforo, Largo Ospedale Vecchio, piazza Venerio, piazzale del Castello, piazza Garibaldi, piazza Matteotti a cui si aggiungono gli eventi sotto la Loggia del Lionello).

Come ormai da tradizione la direzione artistica della kermesse, curata dalla Pregi srl di Renato Pontoni, proporrà un ricco palinsesto musicale. In tutti i palchi coperti delle piazze e lungo le vie suoneranno dal vivo gruppi formati da cover band grandi e piccole e big band di grande richiamo popolare. Tra i protagonisti del programma musicale si potranno annoverare The Good Fellas, Frizzi Comini Tonazzi, Les Babettes, Omar Pedrini, Montefiori Cocktail, Nicoletta Taricani Trio, Franco Fabrica, Bandomat, Side Whiskers, Luca Ronka Band, Gone With The Swing, Straballo Band, Absolute 5, Galao, Four Vegas e molti altri.

Piazza Libertà. Anche quest’anno il palco centrale del programma musicale sarà quello di piazza Libertà, dove troveranno spazio diverse proposte rivolte a un ampio target di pubblico. Ad aprire il programma, giovedì 11 settembre alle 20.45, sarà l’esibizione del coro di voci bianche Voci In volo con lo spettacolo “Under the moon” diretto dal Maestro Lucia Follador. Il coro, che fa parte della cooperativa Ritmea di Udine, si è aggiudicato nel 2013 il Festival dai Fruts Furlans, la prima edizione dello “Zecchino d’oro” in marilenghe. Venerdì 12 settembre alle 21.30 il pubblico di piazza Libertà farà un tuffo nel passato dagli anni Trenta agli anni Cinquanta con Les Babettes, trio femminile di voci swing che proporrà, con l’accompagnamento di un trio di strumentisti, un repertorio che spazierà dai grandi classici dei musical a pezzi contemporanei riarrangiati. Il viaggio musicale transiterà poi negli anni Cinquanta e Sessanta con i Four Vegas, che si esibiranno sabato 13 settembre sempre alle 21.30. Ospiti in numerose occasioni di trasmissioni di Maurizio Costanzo, i Four Vegas sono, a dispetto del nome, cinque musicisti professionisti con la passione e il costume degli anni Cinquanta e Sessanta e in particolare di Elvis Presley, Chuck Berry, Little Richard, Carl Perkins, Jerry Lee Lewis, Ray Charles, Beatles. Per la serata finale, domenica 14 settembre alle 21, questa edizione va oltre il tradizionale concerto per proporre un vero e proprio spettacolo musicale con l’esibizione Kings of Rockin’ Swing, all’insegna del rock’n roll, dei The Good Fellas, affiancato per l’occasione da un gruppo di ballerini professionisti pronti a stupire il pubblico con straordinarie coreografie acrobatiche. Una serata con una band che ha al suo attivo numerosi concerti in Italia, in Europa, nei più importanti festival di musica “Fifties”, ma anche in trasmissioni televisive, tour teatrali, film. Il pubblico sarà catapultato in uno spettacolo che non conosce soste, con un ritmo irrefrenabile e un’atmosfera di puro divertimento.

Folklore, animazione per i piccoli e altri eventi. Nel programma artistico della kermesse non potevano mancare le proposte artistiche della tradizione friulana, come il gruppo Frizzi Comini Tonazzi, Crotz ta palut, Strepitz, gli sbandieratori di Palmanova e molti altri. Molte saranno anche le attrazioni on the road durante tutti i quattro giorni, con le bande di Orzano, Pozzuolo e di Reana, la musica itinerante di The Urban Beat Street Drum e di Furlans a manete e l’animazione da strada di Malaparata.

Non solo musica, comunque, nel programma degli eventi di Friuli Doc. Nel cartellone messo a punto da Renato Pontoni, infatti, ci saranno animazioni di ogni genere e per tutti i gusti. Dai laboratori didattici al facepainting, dai giochi della ludoteca all’animazione per i piccoli del Ludobus. Numerose saranno infatti le attività per i bambini, dai laboratori ai giochi, dall’intrattenimento al divertimento con i trucchi, i laboratori didattici “Mani in pasta” e “Conoscere e giocare con il meteo”, le storie e molte altre sorprese a cura dello storico mago Ursus, del Ludobus e della Ludoteca del Comune di Udine e molto altro ancora.

Show cooking. Dopo il grande successo e il tutto esaurito delle scorse edizioni torna anche quest’anno “La corte del gusto”, l’appuntamento con i volti di “casa Alice”, dal venerdì alla domenica nella splendida corte di palazzo Morpurgo. Daniele Persegani, chef della nazionale italiana di calcio e presenza fissa su Alice TV, e Cristina Lunardini, la regina degli impasti, presenza conosciuta agli spettatori di Alice Tv e non solo, incanteranno la platea svelando i loro segreti in cucina e realizzando le proprie ricette step by step, insegnando i trucchi del mestiere e rispondendo alle domande del pubblico. Al loro fianco, presenza garbata e divertente, Franca Rizzi, padrona di casa de La Corte del Gusto. Tutti gli appuntamenti, 5 in tutto, saranno disponibili in diretta anche via streaming online. Il primo incontro è fissato per venerdì 12 alle 16.30 quando Daniele Persegani si concentrerà sul tema Patate & Co. Sabato 13 alle 11 sarà ancora lo chef piacentino a parlare delle Ricette di una volta, mentre il pomeriggio, alle 16.30, sarà la volta del San Daniele e dei suoi amici. La mattina di domenica 14 alle 11 regalerà Dolcezze mattutine con Cristina Lunardini mentre nel pomeriggio, alle 16.30, i più golosi potranno seguire il workshop C’è Torta per te.

Ma la grande novità di quest’anno è rappresentata da una new entry che gioca in casa. Lo chef pluristellato Emanuele Scarello, il friulano padrone di casa del ristorante Agli Amici di Godia, premiato dal Corriere della Sera come Chef dell’Anno 2013, terrà un laboratorio quotidiano dedicato ai bambini all’interno dei giardini del Torso, in via del Sale. Insieme con lui un’altra friulana Doc, Martina Riva, a lungo voce e volto di Sky Tg24 e presentatrice ufficiale della manifestazione. Le prove di cucina per piccoli cuochi “in erba” si chiamano “Stella Stellina.. Bimbi in Cucina!” e si terranno, con l’aiuto di Kitchenaid, venerdì 12 alle 15.30 e sabato 13 e domenica 14 alle 11 e alle 15.30.

Biglietto speciale per l’autobus, aperture prolungate dei parcheggi in struttura e potenziamento della linea ferroviaria Udine-Cividale e dei servizi nei parcheggi scambiatori, oltre ad un’area dedicata ai parcheggi riservati ai disabili in largo Ospedale Vecchio (Tribunale). In vista della XX edizione di Friuli Doc il Comune di Udine e l’assessorato alla Mobilità, di concerto con quello al Turismo, e grazie alla preziosa collaborazione di Ssm, Saf, Ferrovie Udine-Cividale e il gruppo comunale della Protezione Civile di Udine che presiederà l’area 24h su 24, hanno messo a punto il piano dei trasporti e dei parcheggi, con l’obiettivo di incoraggiare l’uso dei mezzi pubblici, ampliare l’offerta di sosta nelle strutture a pagamento e rendere più agevole l’utilizzo dei parcheggi scambiatori.

Dopo il successo delle passate edizione torna anche quest’anno il biglietto speciale per gli autobus. “Con il normale biglietto dell’autobus da 1,25 euro – spiega l’assessore alla Mobilità, Enrico Pizza – sarà possibile circolare da venerdì a domenica per ben sei ore, grazie alla disponibilità della Regione che ha autorizzato il prolungamento della validità del ticket. Come dire – prosegue – che cittadini e turisti avranno a disposizione tutti gli autobus della città per godersi la manifestazione. Grazie allo sforzo delle società delle mobilità e dei trasporti – conclude –, miriamo ad un Friuli Doc all’insegna della sostenibilità, fermo restando che spesso, per i cittadini che possono farlo, è molto più comodo muoversi a piedi o in bici”.

Sempre sul fronte dei trasporti anche quest’anno viene riproposta la formula sperimentata con successo nelle ultime edizioni con l’ampliamento degli orari (si arriva fino all’1.30 di notte per la linea 9 diretta al parcheggio dello stadio) dei principali tragitti di autobus urbani, in particolare le linee 1, 2, 4 e 5, oltre al 9 che collegherà i grandi parcheggi scambiatori della Fiera e dello Stadio Friuli fino in città e la linea 7 che, per l’occasione, viaggerà anche la domenica da Godia fino alla Stazione. Senza contare il collegamento ferroviario Udine-Cividale, che con il via libera della Regione sarà potenziato nei giorni di Friuli Doc nelle corse serali (fino alle 00.33 venerdì, alle 23.33 domenica e fino all’1.33 sabato). I bambini fino a 12 anni, accompagnati da un adulto, viaggeranno gratis.

Per chi volesse, invece, arrivare con la propria auto dentro il ring cittadino, come gli anni scorsi, oltre ai parcheggi blu a raso a pagamento, saranno a disposizione i vari parcheggi in struttura. Tutte le strutture gestite da Sistema Sosta e Mobilità (Moretti, Andreuzzi, Caccia, Magrini, Venerio e Tribunale) saranno aperte fino a tarda notte, per consentire di parcheggiare la propria auto senza preoccupazioni di riprenderla entro l’orario di chiusura. I sei park, infatti, resteranno aperti in entrata (uscita garantita h24) fino all’una di giovedì e domenica e fino alle quattro del mattino di venerdì e sabato. A questi si aggiunge la struttura in via del Vascello aperta 24 ore su 24 e a pagamento dalle 8 alle 20 (domenica gratuito). Come sempre, infine, saranno a disposizione i parcheggi gratuiti di via Chiusaforte, della Fiera, del Teatro Nuovo e dello Stadio.

meteo 5 sett 2014

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news