TORRENTI E IL SALAME DELLA SERRACCHIANI

Share Button

 

L’assessore alla cultura del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti è un rappresentante alimentare, un venditore di salumi che ha serenamente ammesso di aver ricevuto 10.000 euro per la propria campagna elettorale da una coop finanziata dalla stessa regione ma che “«Visto il risultato, quelle risorse non sono neanche state sufficientemente utili».

torrenti gianni

 

Nel 2013 la campagna elettorale per le Regionali dell’assessore Gianni Torrenti è stata quasi interamente finanziata dalla cooperativa Bonawentura, che gli ha versato 10.000 euro. Nella Finanziaria 2014 la Giunta Regionale ha assegnato alla cooperativa Bonawentura, che gestisce il teatro Miela di Trieste, un finanziamento di 440.000 euro.
Il fatto è stato segnalato dal “Messaggero Veneto”; su “Il Piccolo” la notizia è ancora “non pervenuta”.
L’assessore non si è scomposto: E’ tutto alla luce del sole, ha dichiarato; basta ipocrisie. Torrenti non era stato eletto consigliere; fa parte della giunta regionale come imprenditore e “tecnico”.
Tecnico di che cosa? Non è laureato, né si è segnalato per scritti o interventi di rilievo (neanche Benedetto Croce era laureato, ma qualcosa ha scritto); il suo merito in campo culturale risulta solo la presidenza, per quindici anni, della cooperativa Bonawentura-Miela.


E’ un imprenditore, è scritto sul suo curriculum; certamente la cultura ha bisogno di capacità imprenditoriali. Ma alla Camera di Commercio di Trieste l’Expro di Gianni Torrenti risulta un’impresa individuale della categoria Agenti e Rappresentanti di Commercio, con meno di cinque dipendenti (anzi, da due a cinque).
Un po’ poco per gestire assegnazioni che nella Finanziaria regionale superano i 26 milioni di euro. La politica della giunta Serracchiani in campo culturale ha suscitato parecchie critiche: Torrenti ha continuato l’indirizzo del suo predecessore di centro-destra, Elio De Anna, medico e rugbista, favorendo i grandi eventi che muovono centinaia di migliaia di euro, a discapito di associazioni più ristrette, magari antiche e gloriose come le Deputazioni di Storia Patria (di Udine e di Trieste) o il Pio Paschini di Udine, che fanno ricerca e cultura per davvero.

I Grandi Eventi però sono un’utile vetrina per i politici.

Prendiamo èStoria a Gorizia, una manifestazione che con l’attuale giunta ha visto aumentati i finanziamenti. Oggi è previsto l’intervento dello stesso Torrenti nel dibattito “Intellettuali e Grande Guerra”. All’ora di punta c’è addirittura la presidentessa Debora Serracchiani (tra l’altro a urne aperte delle Europee e di varie elezioni amministrative in Regione).

Come ha scritto il “Messaggero Veneto”: “Tra amici i favori si fanno e, se si può, si rendono”.

 

 

 

 

Redazione

5 commenti

  1. non ho parole says:

    Mag 27, 2014

    Rispondi

    Sarebbe interessante capire quanti soldi prese la cooperativa in finanziaria 2013, e vedere se in questa ha preso almeno 10.000 € in più per rientrare dall'”investimento”…
    Riuscite?

  2. DOVATU says:

    Mag 27, 2014

    Rispondi

    RISULTANO EFFETTIVAMENTE 35MILA EURO IN PIU’

    (in euro)
    2013
    5385 CULTURA, SPORT E SOLIDARIETA’ BONAWENTURA – SOCIETA’ COOPERATIVA -TRIESTE 00746370329
    325.000,00

    2013
    5385 CULTURA, SPORT E SOLIDARIETA’ BONAWENTURA – SOCIETA’ COOPERATIVA -TRIESTE 00746370329
    80.000,00

  3. non ho parole says:

    Mag 27, 2014

    Rispondi

    Bè questa è una prova concreta.
    In un anno come questo dove tante realtà sono rimaste fuori dalle tabella della cultura, viene aumentato il budget alla cooperativa.
    Dovatu è il caso di fare un articolo, con questi dati.
    Tutti devono sapere.
    Grazie mille!

  4. Gianni says:

    Mag 28, 2014

    Rispondi

    Mi pare che anche altri politici attualmente in regione abbiamo avuto qualche “sponsor” importante. Per carità tutto legale ma alquanto strano.
    Sarebbe bene indagare e scrivere (querele permettendo) anche se temo che ai più, visti i risultati delle ultime elezioni, non interessa. Si sono accontentati dei famosi 80 euro al mese. Vedremo fino a quando li prenderanno e come saranno richiesti indietro (aumento addizionale irpef comunale e regionale, tasi, tarsu, riduzione deduzioni/detrazioni fiscali sul 730…etc).
    Auguri Friuli!

  5. […] mio. Piacerebbe sapere come l'ass. Torrenti calcoli il punteggio e se finanzia tutte le Onlus che non […]

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news