SLOVENIA SCARICA FOGNE IN ITALIA: intervenga il Governo

Share Button

Intervenire a livello di relazioni governative tra Italia e Slovenia, affinché Gorizia non debba sopportare più il carico dell’inquinamento del fiume Corno prodotto a Nova Gorica.

.
Il vicepresidente della regione Friuli Venezia Giulia, Luca Ciriani, ha inviato, ottemperando a quanto votato in Consiglio regionale, una richiesta urgente al ministro degli Esteri Giulio Terzi di Sant’Agata e al ministro dell’Ambiente Corrado Clini  affinché trattino il tema del fiume Corno a livello di relazioni internazionali con la Slovenia, in particolare nell’ambito del prossimo incontro della Commissione mista italo slovena per l’idroeconomia.

.
“Il torrente Corno – ha scritto Ciriani ai ministri del Governo Monti nasce in Slovenia e arriva in Italia, a Gorizia, dopo aver intercettato gli scarichi fognari non depurati della città di Nova Gorizia.

Immissario dell’Isonzo, il Corno è fonte di inquinamento diretto nella città di Gorizia, e rischia di peggiorare la qualità delle acque dell’Isonzo e dell’Alto Adriatico, in particolare della coste turistiche del Friuli Venezia Giulia, a causa dell’inadempienza del governo sloveno, che sta ritardando la realizzazione del depuratore a Nova Gorizia, originariamente previsto per il 2011, ma non ancora realizzato”.

.
I danni dell’inquinamento del Corno provocati in territorio sloveno sono subiti dalla popolazione di Gorizia, sia per quanto riguarda l’aspetto ambientale, sia per i costi relativi alla depurazione: le acque del Corno, infatti, vengono fatte passare al depuratore isontino, con un aggravio di costi per il sistema pubblico, e in ultima analisi anche per i cittadini.

.
Ciriani ha chiesto “una azione di profonda sensibilizzazione dal punto di vista governativo su questo tema, in quanto non risulta accettabile che sia il Friuli Venezia Giulia a subire le esternalità di scelte incompatibili con l’ambiente effettuate dal Governo Sloveno, che ha ritardato la realizzazione del depuratore al 2015“.

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news