Menu
Categories
“Slavi di merda”, scritte razziste a Gorizia
22 Maggio 2015 Comunicati
Share Button

SLAVI DI MERDA scritte razziste gardisciuttaORETI: ANCORA SCRITTE RAZZISTE A GORIZIA! IL CLIMA CHE SI STA CREANDO IN CITTA’ NON VA SOTTOVALUTATO

 

La stupidità umana a volte sembra non avere limiti. Come se non bastasse l’offesa non ancora assorbita che ha colpito la città con scritte ignobili al lapidario dei 665 deportati goriziani, la ciliegina sulla torta è arrivata la settimana scorsa, alle porte di Gorizia (località Gardisciutta), dove ecco apparire nuove scritte razziste, stavolta rivolte alla minoranza slovena (“slavi di merda” con l’incisione di una svastica), nei terreni di un tranquillo e stimato produttore agricolo.

Questo il pensiero del capogruppo e consigliere comunale della lista civica “Per Gorizia”, Fabrizio Oreti:

Il clima che si inizia a respirare in città da qualche tempo non mi piace affatto e sarebbe un errore sottovalutare per l’ennesima volta questo genere di atti vandalici.

Auspico – sottolinea Oreti – che il titolare dell’azienda agricola sporga regolare denuncia in modo così da attivare formalmente le forze dell’ordine visto che questi gesti vanno presi nelle dovute considerazioni e un’indagine potrebbe portare risvolti nei confronti dei vandali che altrimenti rischierebbero di passarla sicuramente liscia. Il nostro territorio non è un luogo dove possa attecchire il razzismo e per questo motivo credo che rimuovere nel più breve tempo possibile queste oltraggiose scritte vorrebbe dire togliere ulteriore visibilità a dei teppisti razzisti il cui scopo è proprio far parlare di loro, offendendo e creando disordini nella nostra tranquilla e quiete comunità”.

"1" Comment
  1. tanto di cappello chi l’ha scritto…

Lascia un commento
***