SISTRI: Confindustria Udine promuove azione collettiva

Share Button

Dalle parole ai fatti. Dopo avere più volte criticato il sistema SISTRI relativo alla tracciabilità dei rifiuti, Confindustria Udine – facendo proprie le istanze delle aziende associate – ha deciso ora di promuovere un’azione collettiva per la richiesta di rimborso dei contributi SISTRI per gli anni 2010 e 2011. 

Ad annunciarlo agli imprenditori associati con una lettera è il presidente di Confindustria Udine, Adriano Luci, che evidenzia come le reiterate “false partenze”, proroghe, abrogazioni e reintroduzioni parziali sono intervenute a ridosso della partenza del Sistema, quando gli operatori avevano già da tempo avviato investimenti e processi organizzativi per prepararsi alle nuove defatiganti procedure che il SISTRI avrebbe introdotto.

Si sta aprendo ora una ulteriore fase transitoria stabilita da una specifica norma che in sede di conversione della norma del decreto legge sulla stabilizzazione finanziaria sostituisce quella che ne prevedeva la soppressione.

La schizofrenia normativa si è aggiunta alla sequela dei rinvii confermando il non funzionamento del SISTRI – precisa Luci –  , che ha compromesso l’operatività delle imprese in materia. Eppure, nonostante gli innumerevoli problemi strutturali evidenziati dai rinvii e dalle proroghe, le aziende hanno versato i contributi per il funzionamento del SISTRI per due anni”.

“Riteniamo pertanto – afferma il presidente di Confindustria Udine – che i contributi siano stati indebitamente incassati da parte del Ministero dell’Ambiente, il quale non ha garantito per la sua parte il servizio prospettato vanificando lo sforzo (in termini di tempo impiegato in addestramento del personale, corsi di formazione, investimenti hardware e software, costi di consulenza, …) profuso dalle aziende per prepararsi”.

Alla luce di queste considerazioni, Confindustria ha deciso di promuovere l’azione legale invitando gli associati ad aderirvi. “Maggiore sarà il numero di adesioni a questa iniziativa, maggiore – conclude Luci – sarà la forza dell’azione stessa”.

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news