SCI FVG: Riaprire al più presto la strada Cave del Predil-Sella Nevea

Share Button

Il presidente di Promotur Spa Mazzolini invia un documento a Regione FVG , Provincia di Udine e Comuni interessati: «A inizio dicembre vorremmo aprire la prima stazione sciistica e l’interruzione della viabilità ci preoccupa. Auspichiamo una soluzione in tempi brevi»

“Riaprire al più presto la strada provinciale Cave del Predil-Sella Nevea, rimasta bloccata a causa di una frana”.

 
È questa la richiesta formulata venerdì 11 novembre da Promotur, mediante una lettera firmata dal presidente Stefano Mazzolini (Lega Nord), alle istituzioni regionali. Il documento è stato inviato ai sindaci dei Comuni di Tarvisio e Chiusaforte, agli assessori regionali alle Attività produttive, Federica Seganti (Lega Nord), all’Ambiente, Luca Ciriani (PDL) e al presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini (Lega Nord).

«Abbiamo voluto indirizzare questo sollecito – puntualizza Mazzolini – perché la situazione, attualmente, è grave e ci preoccupa non poco. È nostra intenzione, e si tratta di una possibilità tutt’altro che remota, aprire il polo di Sella Nevea già a partire dal 3 dicembre: se, per quella data, la viabilità non fosse ripristinata, perderemmo inevitabilmente tutti i potenziali clienti provenienti dalla Slovenia e sarebbe un danno di non poco conto.
Senza pensare ai disagi sofferti da chi utilizza quella strada per recarsi al lavoro».
Oltre alla possibilità di apertura della prima stazione sciistica, negli stessi giorni a Sella Nevea è in programma il “Rail Jam Contest” «una gara – precisa Mazzolini – di snowboard e freestyle che darà il via ai nostri eventi per la stagione 2011/2012.
Con un tratto di mobilità così importante chiuso al traffico, la manifestazione sarebbe penalizzata e si verificherebbe anche un danno d’immagine».

Mazzolini, comunque, confida in una rapida risoluzione del problema:
«Sono convinto – conclude – che la Regione, la Provincia e i Comuni interpellati potranno fornire risposte efficaci alla nostra richiesta e che, già ai primi di dicembre, la strada possa essere ripristinata e percorribile in sicurezza».

13.11.11

CIRIANI, RIPRISTINARE LA VIABILITÀ PRIMA DELL’INIZIO DELLA STAGIONE SCIISTICA

Inizieranno in tempi brevi i lavori per la risistemazione della strada che collega il Tarvisiano e il polo sciistico del gruppo del Canin, interrotta lo scorso 2 novembre a causa della caduta di massi nel tratto tra il lago di Cave del
Predil e Sella Nevea.

Lo ha reso noto il vicepresidente della Regione e assessore alla Protezione civile, Luca Ciriani, che oggi ha effettuato  un sopralluogo in elicottero sul luogo interessato dalla frana, assieme al sindaco di Tarvisio Renato Carlantoni e al consigliere regionale Franco Baritussio.

Dopo aver constatato l’evoluzione del movimento franoso, Ciriani ha firmato il decreto che autorizza la Protezione Civile della Regione ad attivare i lavori di messa in sicurezza del versante della montagna interessato dal movimento franoso e di ripristino della viabilità.

“Già domattina – ha spiegato il vicepresidente Ciriani – i tecnici della Protezione Civile inizieranno la dettagliata
valutazione del danno, avviando contestualmente i lavori di risistemazione della strada: l’obiettivo è di riaprirla al
traffico prima possibile, dal momento che la stagione sciistica è alle porte”.

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news