Menu
Categories
SCI: Azzurri a Tarvisio e Sella Nevea per i Mondiali di Schladming
31 Gennaio 2013 Comunicati
Share Button

Da domani a domenica 3 febbraio le piste del comprensorio del Tarvisiano vedranno i discesisti azzurri allenarsi in vista del Mondiale di Schladming, al via il 5 febbraio: la nazionale italiana maschile e femminile, infatti, ha scelto le piste di Tarvisio e Sella Nevea come luogo ideale per prepararsi al meglio in vista della prossima competizione.

Gli atleti inizieranno la preparazione di prima mattina (dalle 7 alle 9.30) con gli allenamenti di prove veloci sia sulla Di Prampero a Tarvisio sia sulla pista Canin a Sella Nevea mentre durante la giornata continueranno con la preparazione atletica e gli allenamenti specifici per ogni discesista.

Un’ottima occasione quindi per vedere i protagonisti che nelle scorse settimane ci hanno regalato emozioni e adrenalina: da Christof Innerhofer fino a Dominik Paris, vincitori di due discese a testa di Coppa del Mondo tra cui per Paris quella di sabato scorso a Kitzbühel, ma anche Matteo Marsaglia, Peter Fill e Siegmar Klotz.

Nel Tarvisiano si allenerà inoltre anche la squadra femminile di velocità composta, tra le altre, da Daniela Merighetti, Elena Curtoni, Sofia Goggia, Elena e Nadia Fanchini.

Il settore femminile e quello maschile della velocità sono guidati rispettivamente da David Fill e Gianluca Rulfi. “Desidero ringraziare la Regione Friuli Venezia Giulia che ci mette a disposizione due piste diverse per fare velocità e per l’allenamento nelle discipline tecniche – dichiara David Fill.
È davvero il luogo ideale per preparare questo Mondiale perché, sia come altitudine che come pendii,
le piste del Tarvisiano assomigliano molto a quelle della Stiria.
Il nostro programma prevede per venerdì un allenamento in discesa, in mattinata, con un po’ di slalom a seguire. Sabato superG, sempre con un po’ di slalom e per domenica ancora superG”.

Allenarsi a Tarvisio ci fa sentire davvero a casa – dichiara invece Gianluca Rulfi.
Ci sono tanti colleghi allenatori, che hanno lavorato in Nazionale, che ormai lavorano stabilmente per le stazioni e conoscono alla perfezione le esigenze delle squadre.
Per cui le piste sono sempre perfette e ci permettono di sperimentare le diverse condizioni che troveremo anche a Schladming: ad esempio
la Di Prampero è abbastanza facile, piena di dossi e ci permette di spingere al massimo, mentre a Sella Nevea c’è una pista molto tecnica e impegnativa, molto utile per fare superG”.

Lascia un commento
***