SCANDALO Concorsi pilotati, prof Strassoldo: “Concorsi sono formalizzazione di decisioni già prese”

Share Button

Condannato dal Tribunale di Udine il professor Raimondo Strassoldo a 4 mesi e 20 giorni per abuso d’ufficio: il docente di Sociologia dell’arte dell’università di Udine tentò nel 2011 di fare assegnare a Marco Orioles, figlio di un collega, un posto di ricercatore in sociologia della comunicazione.

E STRASSOLDO CONFERMA L’ANDAZZO GENERALE!

e-mail strassoldo
Abbiamo conosciuto il professore tanti anni fa, in qualità di presidente di una commissione giudicatrice per un posto di ricercatore in sociologia della comunicazione: di quella esperienza diretta abbiamo fatto tesoro e ne riparleremo sicuramente (statene certi).
Qui ci interessa riportare la dichiarazione resaci dal professor Strassoldo, fratello dell’ex rettore dell’università di Udine al centro di altre arcinote vicende giudiziarie.
Contattato via e-mail, ci ha scritto questo sul tema dei concorsi universitari:
Ho partecipato a decine di concorsi,  non ne tengo i verbali, e la mia memoria non è buona come una volta. E non è il caso di spiegare qui come funzionano i concorsi; l’ intelligenza e altre qualità personali sono solo uno dei parametri di giudizio. Altri, come lei sa, sono più decisivi. Di regola, i concorsi sono solo la formalizzazione burocratica di decisioni già maturate da tempo in altri luoghi”.
Apprezzando l’onestà intellettuale del professor Strassoldo, che ci ha confermato nero su bianco ciò che altri docenti ci hanno solo lasciato intendere, vuoi con sottintesi, vuoi con strani gesti, vuoi con sospiri.., ritenendo gravissimo quanto riconosciuto da un professore dell’università di Udine, chiediamo al magnifico rettore dell’università di Udine Alberto Felice De Toni di commentare quanto affermato da Strassoldo.
Quanti concorsi sono in verità pilotati?
Quanti cervelli si son visti sfilare davanti un’oca giuliva o il pupillo di qualcuno o il rampollo di qualche casta politica?
Non è la prima volta che incappiamo in queste schifezze, rileggiamoci pure “Concorso UniUD: 110 e frode!”.

.

 

Tommaso Botto

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news