Menu
Categories
Casa dell’acqua, un piccolo comune risparmia 18mila euro, 36 quintali di rifiuti, 91mila bottiglie di Pet
26 Marzo 2013 Comunicati
Share Button

Dati alla mano, sono notevoli i risparmi, in termini di produzione di immondizia, sul fronte emissione Co2 in atmosfera e di diffusione di plastica nell’ambiente, a quasi un anno dall’installazione della Casa dell’acqua a Colloredo di Monte Albano (Ud).

01 Colloredo Monte Albano - Casa acqua - Cento civico (2)

L’impianto, che si trova nella corte interna del Centro civico del capoluogo, è stato voluto dall’Amministrazione municipale per consentire alla cittadinanza di accedere al bene primario risparmiando sull’acquisto di acqua in bottiglia, aiutando quindi le famiglie a far quadrare i conti a fine mese in questo difficile momento economico e sociale.

Dal 12 maggio 2012, data di inaugurazione della Casa dell’acqua, alla data del 21 marzo 2013 – spiega il sindaco, Ennio Benedetti – sono stati erogati 137mila litri totali, di cui 78mila di acqua frizzante e il resto di acqua lista. Questo ha permesso, fino a ora, di risparmiare su più fronti, a beneficio dell’ambiente in cui tutti viviamo”.

02 Colloredo Monte Albano - Casa acqua - Erogatore

Nel dettaglio, sono state “eliminate” 91mila bottiglie di Pet da 1,5 litri; è stata prodotta meno plastica per un totale di 3600 chilogrammi, per un equivalente di 36 quintali di rifiuti. Questi risparmi hanno consentito, di conseguenza, di evitare l’emissione di ben 84 quintali di Co2. Sul fronte “tasche dei cittadini”, ipotizzando un costo di 20 centesimi di euro a bottiglia, sono stati risparmiati già 18mila euro, somma che nel tempo destinata ad aumentare: la popolazione, infatti, ha bene accolto l’arrivo della Casa dell’acqua e se ne serve quotidianamente.

http://www.comune.colloredodimontealbano.ud.it

"1" Comment
  1. e quanta benzina consumano?

Lascia un commento
***