RIDUZIONE CONSIGLIERI FVG. MONAI (IDV): MORETTON (PD) NON RICORDA

Share Button

Replica del deputato Carlo Monai, gruppo Italia dei Valori alla Camera, a Gianfranco Moretton, capogruppo PD in Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia (“i nostri deputati sono riusciti a bloccare l’intendimento dei parlamentari dell’IDV, come l’on. Monai, che demagogicamente intendevano, con apposito emendamento, ridurre il numero dei consiglieri a 30, riaprendo così la proceduta legislativa che, di fatto, mai avrebbe potuto vedere la luce in questa legislatura“).

“Il capogruppo del PD in Consiglio regionale Moretton, prima di attaccarmi, dovrebbe ricordarsi che in tempi non sospetti, e precisamente il 21.11.2007, quando lui era uno dei dieci assessori esterni con indennità e trattamenti parificati a quelli dei consiglieri, il suo gruppo votò contro l’ordine del giorno con cui, insieme ad altri pochi colleghi, chiedevamo la riduzione dei consiglieri regionali da 60 a 40.

Si discuteva allora di legge elettorale e della riforma statutaria del FVG che era nel frattempo approdata all’esame della Camera dei Deputati.

Senza il clamore degli odierni scandali alla Lusi o alla Batman registrammo ostilità bipartisan che portarono alla bocciatura del nostro ordine del giorno: ci rivolgemmo allora al Presidente della Commissione Affari Costituzionali di Montecitorio, l’on. Violante, con un isolato appello perchè fosse opportunamente modificata sul punto la proposta di nuovo statuto del FVG.

Nessuna strumentalità, quindi, nell’emendamento di IDV teso a ridurre il nostro consesso regionale a 30 seggi e gli assessori regionali a 7, ma continuità.
La nostra proposta, peraltro, voleva recepire le previsioni dell’inattuata “Manovra Bis” di Tremonti, varata nel 2011, che aveva inutilmente chiesto alle Regioni di adeguare i rispettivi statuti entro sei mesi, ed anticipava gli stessi intendimenti annunciati dal Governo Monti sui tagli alle assemblee nelle regioni ordinarie.

Tecnicamente, Costituzione e Regolamenti alla mano, l’approvazione del nostro emendamento non avrebbe affatto impedito l’entrata in vigore della riforma in tempo utile per il rinnovo elettorale: se c’è volontà politica le leggi si fanno in tre giorni, come accaduto per il Lodo Alfano…

L’IDV, che nonostante la bocciatura dei propri emendamenti ha votato a favore di questa pur tenue riduzione, fra tre mesi vigilerà che le tardive preoccupazioni di Moretton & soci di non perdere più del tempo prezioso, non abbiano mai ad affievolirsi in “zona Cesarini” per qualche arcana ragione.”

Redazione

1 comment

  1. […] RIDUZIONE CONSIGLIERI FVG. MONAI (IDV): MORETTON (PD) NON RICORDAReplica del deputato Carlo Monai, gruppo Italia dei Valori alla Camera, a Gianfranco Moretton, capogruppo PD in Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia ("i nostri deputati …Leggi tutto l'articoloMEDIAZIONI: IL 60% NON ADERISCEDa lunedì 8 a sabato 14 ottobre ci sarà la nona “Settimana Nazionale della Conciliazione”, appuntamento promosso da Unioncamere con tutte le Cciaa territoriali per …Leggi tutto l'articoloGuasti a linee telefoniche. Confindustria: "Inaccettabile!"Che l’Italia perda competitività ogni giorno Adriano Luci, presidente di Confindustria Udine, lo comprende anche da piccoli segnali: uno di questi arriva dalle zone di …Leggi tutto l'articolo […]

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news