Reddito minimo garantito, Rizzetto (M5S): “Nessuno deve restare indietro”

Share Button

«L’attuale crisi economica si traduce in continui “record” di disoccupazione. Per questo bisogna agire subito per far sì che “nessuno resti indietro” garantendo un reddito minimo». Il deputato del MoVimento 5 Stelle Walter Rizzetto appoggia la proposta di legge dei consiglieri regionali M5S del Friuli Venezia Giulia.

no job no money

«Il gruppo regionale del Movimento 5 stelle, accompagnato da numerosi consiglieri comunali M5S, ha lanciato anche una petizione popolare per l’istituzione del reddito minimo garantito in Regione. L’obiettivo – precisa Rizzetto – è quello di garantire un sussidio mensile a chi è senza lavoro, ai precari e a chi è privo di uno stipendio che gli consenta di avere una vita dignitosa».

«Durante le elezioni regionali del 2013 il reddito minimo garantito era tra le misure promesse non solo dal Movimento 5 stelle ma anche dal Pd – ricorda il vicepresidente della Commissione Lavoro della Camera -. Tuttavia, adesso la maggioranza, guidata dalla presidente Serracchiani, non vuole dare concretezza a questa promessa affermando che non ci sono i fondi. Ma la giunta sbaglia. Le risorse si possono trovare in bilancio e ciò sarà dimostrato durante la discussione della Legge di assestamento che va in Aula il 22 luglio».

 

«Gli attivisti e portavoce del MoVimento 5 Stelle hanno già iniziato a raccogliere le firme, chiedendo il sostegno anche alle associazioni che condividono questa iniziativa. È giusto – conclude Rizzetto – garantire anche in Italia un reddito minimo, strumento che esiste già in molti Paesi europei».

 

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news