REDDITO DI CITTADINANZA: per Forza Italia è demagogia

Share Button

“Stiamo assistendo a una gara tra la presidente della Regione Serracchiani e il MoVimento 5 Stelle su chi la spara più grossa in tema di disoccupazione, argomento sul quale dovrebbe esserci più rispetto. Non è possibile che la Serracchiani e i grillini continuino a usare populismo e demagogia sulla pelle di chi ha perso il lavoro o di chi non lo trovo. E’ biasimevole e sconcertante.”

no job no money
Così il vicecapogruppo di Forza Italia del Consiglio regionale FVG, Rodolfo Ziberna, interviene dopo la proposta del Movimento 5 Stelle di un reddito di cittadinanza, ovvero di una sorta di indennità per chi è disoccupato.

“L’ultima delle grandi trovate è il reddito di cittadinanza, sul quale la presidente Serracchiani e, ora, il M5S si sono già espressi favorevolmente. Che cos’è? Semplice: non un indennizzo provvisorio destinato a coloro che perdono il lavoro, assolutamente condivisibile, o un sostegno per l’avvio al lavoro, bensì un assegno da concedere a tutti coloro che non hanno lavoro.
Grillo aveva proposto 1.000 al mese per tutti gli oltre 3 milioni di disoccupati, per un totale di circa 36 miliardi di euro all’anno. Appare evidente a tutti la demagogia dei grillini, se pensiamo che l’IMU costava meno di 3 miliardi di euro”.

“Ora – prosegue l’esponente di Forza Italia – anche i grillini regionali si aggiungono alle proposte della Giunta Serracchianti, che vorrebbe destinare 1 milione di euro a questi fini e pertanto potrebbe aiutare una ottantina di disoccupati; se invece l’assegno scendesse a 500 euro gli aiutati salirebbero a 160 circa: grande risultato, a parte i 160 voti ottenuti.
E’ letteralmente scandaloso oltre che un’offensiva presa in giro dei lavoratori. Coerentemente dovrebbe pensare di aiutare almeno 10.000 persone con una spesa di 60 milioni di euro all’anno, che, come al solito, li sottrarrebbero alla sanità, alle famiglie, al welfare. Ora vedremo nel dettaglio a quanto ammonta l’assegno che i grillini vorrebbero dare a tutti”.

“Siamo davvero ben messi tra una Serracchiani in cerca di popolarità a spese dei cittadini per fare il ministro o per sostituire Renzi alla guida del PD e i grillini che, in crisi di popolarità per acclarata incapacità di governo, giocano con i soldi altrui e sulle spalle altrui.”

“Forza Italia – conclude Ziberna – era e rimane realmente al fianco dei lavoratori e dell’impresa, creando posti di lavoro e non assistenza. Per noi è necessario destinare risorse all’impresa, a condizione che essa assuma nuovi lavoratori, perciò non un’assistenza di 500 euro a chi non lavora per tenerlo a casa, ma 500 euro all’imprenditore che offre lavoro al disoccupato, per farlo acquisire professionalità, esperienza, dignità di un lavoro e, se giovane, per consentirgli di affrancarsi dalla famiglia e potersi creare una propria”.

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news