PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: dal 2008 189 norme ad alto impatto burocratico

Share Button

Una ogni sette giorni.
Le imprese sacrificano 36 giorni l’anno in burocrazia, + 53,2% rispetto alla media Ocse.
 

“Se le imprese artigiane potessero utilizzare le 285 ore pari a 36 giorni all’anno che perdono in adempimenti burocratici per produzione di beni e servizi il Pil del Fvg potrebbe aumentare di 162 milioni di euro”.
Lo sostiene il presidente di Confartigianato Udine e Fvg Graziano Tilatti che ha ricalcolato su base regionale i dati di una indagine di Confartigianato nazionale sul peso della burocrazia fiscale tradotto in giorno lavoratori.

Confartigianato ha calcolato che dal 2008 ad oggi sono state emanate ben 189 norme che hanno complicato la gestione fiscale delle aziende, una ogni sette giorni. Soltanto 33, invece, le nuove leggi che l’hanno semplificata e 75 quelle a impatto zero.
“E così – aggiunge Tilatti – la politica di semplificazione rischia di diventare una ‘tela di Penelope‘: per una norma che semplifica ne vengono emanate 6 che complicano la vita agli imprenditori”.

In particolare, Confartigianato ha esaminato 18 provvedimenti – 15 decreti legge e 3 leggi finanziarie – varati tra il 29 aprile 2008 e il 26 gennaio 2012 che contengono complessivamente 297 modifiche di carattere fiscale.

Di queste solo l’11,1% riducono il carico burocratico per le imprese, il 25,3% sono neutre, il 42,8% presenta un modesto impatto dal punto di vista burocratico, il 14,5% un impatto medio e il 6,4% inasprisce fortemente il carico di burocrazia fiscale sulle imprese.

Tante complicazioni costringono gli imprenditori a sacrificare gran parte del loro tempo per districarsi nelle pastoie connesse agli adempimenti tributari: secondo Confartigianato sono necessarie almeno 285 ore l’anno, equivalenti a circa 36 giorni lavorativi.
Un record negativo tra i Paesi dell’Ocse dove gli imprenditori impiegano in media 186 ore per rispettare il loro dovere di contribuenti. In Italia, quindi, il tempo necessario per pagare le imposte è superiore del 53,2% rispetto alla media Ocse.

.


 

Indice impatto burocratico dei contenuti fiscali dei provvedimenti normativi emanati dall’inizio della XVI legislatura
dal 29/4/2008 al 26/1/2012 – norme che semplificano (punti -1); norme neutre (punti 0) norme con impatto burocratico sulle imprese (punti da +1 a +3)
provvedimento  numero norme Indice impatto burocratico valore indice medio per norma rank
Decreto – legge 29 novembre 2008 n. 185, convertito in L. 2 del 28 gennaio 2009 35 35 1,0 7
Decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito in L. 214 del 22 dicembre 2011 (decreto “salva Italia”) 38 35 0,9 10
D.L. n. 78 del 31 maggio 2010, convertito in L. 122/2010 19 29 1,5 3
Decreto legge 138 del 13 agosto 2011, convertito in L. 148 del 14 settembre 2011 (Ulteriori misure per la stabilizzazione finanziaria-manovra ferragosto) 23 25 1,1 6
Decreto – legge 1° luglio 2009, n. 78, conv. L. 102/2009 16 23 1,4 5
Decreto legge 98 del 6 luglio 2011, convertito in legge 111/2011 30 23 0,8 12
Decreto legge 225 del 29 dicembre 2010, convertito in legge 10/2011 (Milleproroghe) 17 17 1,0 7
Legge 191 del 23 dicembre 2009 (Finanziaria 2010 ) 9 15 1,7 2
Legge n. 220 del 13 dicembre 2010 (legge stabilità per il 2011) 8 12 1,5 4
D.L. 40 del 25 marzo 2010, convertito in L. 73/2010 8 8 1,0 7
Decreto – legge 10 febbraio 2009, n. 5 7 6 0,9 11
Decreto – legge 25 giugno 2008 n. 112, convertito in L. 133 del 6 agosto 2008 25 5 0,2 16
D.L. n. 194 del 30 dicembre 2009, convertito in L. 25/2010 (MILLEPROROGHE) 6 4 0,7 13
D.L. n. 168 del 23 novembre 2009 – Riduzione acconto IRPEF 1 3 3,0 1
Decreto legge n. 1 del 24 gennaio 2012 (decreto “Crescitalia o liberalizzazioni) 7 3 0,4 14
Legge n. 183 del 12 novembre 2011 (legge di stabilità 2012) 13 3 0,2 15
Decreto legge n. 216 del 29 dicembre 2011 (decreto “proroghe”) 6 -1 -0,2 17
Decreto legge 70 del 13 maggio 2011, convertito in legge 106/2011 29 -8 -0,3 18
Totale complessivo 297 237 0,8  
Elaborazione Ufficio Studi e Direzione Politiche Fiscali Confartigianato su legislazione XVI Legislatura

 

Indice di impatto burocratico dei contenuti fiscali dei provvedimenti normativi emanati dall’inizio della XVI legislatura
XVI Legislatura dal 29 aprile 2008 al 26 gennaio 2012 – normative fiscale contenute in 18 provvedimenti
impatto norma 2008 2009 2010 2011 2012 totale legislatura al 26/1/2012
norme che semplificano 10 1 1 20 1 33
norme neutre 17 4 3 48 3 75
norme con impatto burocratico sulle imprese 33 34 48 71 3 189
% norme con impatto burocratico sulle imprese 55,0 87,2 92,3 51,1 42,9 63,6
Elaborazione Ufficio Studi e Direzione Politiche Fiscali Confartigianato su legislazione XVI Legislatura

 

Procedure e tempi per pagamento delle tasse nei maggiori paesi Ocse
2011 – paesi in ordine decrescente per tempo necessario
nazione Numero procedure Durata (ore)
Giappone 14 330
Italia 15 285
Germania 12 221
Spagna 8 187
Usa 11 187
Francia 7 132
Regno Unito 8 110
Media Ocse 13 186
gap Italia-media Ocse 2 99
gap %   53,2
Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Banca Mondiale – Doing Business 2012
Redazione

1 comment

  1. […] PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: dal 2008 189 norme ad alto impatto burocraticoUna ogni sette giorni. Le imprese sacrificano 36 giorni l’anno in burocrazia, + 53,2% rispetto alla media Ocse.   “Se le imprese artigiane potessero utilizzare le 285 ore pari …Leggi tutto l'articoloASSISTENZA BIMBI DISABILI: SOSTEGNO AI GENITORI AIUTO CONCRETOIncontro il Presidente di “Fabiola”, Carlo Teghil, a casa mia. L’ho conosciuto tramite gli alpini dei “miei” gruppi, durante un incontro in cui questi hanno …Leggi tutto l'articoloCRISI: prima casa, crollano le domande per mutui agevolati in FVGGarantire una risposta a un bisogno di accesso alla prima casa che è radicalmente cambiato in questi ultimi anni, in una condizione di sempre maggiori …Leggi tutto l'articolo […]

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news