Progetto Pramollo: avviato l’iter operativo

Share Button

La cabinovia di Pontebba (Ud) sarà presto realtà. Procede senza intoppi l’attività autorizzativa della Conferenza dei Servizi. Nessun motivo ostativo è stato presentato dagli interlocutori chiamati ad esprimere le proprie raccomandazioni, alcune delle quali già depositate. Entro 90 giorni si concluderà la fase preliminare.

 

 

Si è riunita il 23 Gennaio a Trieste, presso la Direzione Centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale e lavori pubblici della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la Conferenza dei Servizi, convocata secondo la normativa in materia di project financing (Legge 7 Agosto 2012), per l’approvazione del progetto preliminare di progettazione, costruzione e gestione di un sistema di collegamento a fune fra Pontebba (Ud) e il comprensorio sciistico di Pramollo Nassfeld e valorizzazione in chiave turistica dell’area.

(PROJECT-FINANCING-PONTEBBA-PRAMOLLO.pdf)

Un passaggio obbligato per l’ente pubblico, atto a verificare se, sulla base del progetto preliminare, ci siano motivi ostativi che non permettano -in seguito alla dichiarazione di pubblica utilità- la realizzazione del progetto; se, in subordine, a quali condizioni/prescrizioni, con tutti gli enti con i quali il progetto partecipa, lo stesso progetto possa essere ottimizzato.
Una fase ulteriore, successiva ai pareri positivi già espressi (il 30 Giugno 2011 dalla Commissione Tecnica Regionale e l’ 11 Ottobre 2012 con la Delibera della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia, oltre alle due Conferenze Interne di Servizi regionali) che deve concludersi -per legge- entro 90 giorni da oggi.

 

Hanno presenziato, in qualità di enti interferiti, ognuno per la propria competenza:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (Direzione Centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale e lavori pubblici), il Proponente (Doppelmayr Italia Srl), Comune di Pontebba, Terna Spa, Snam Spa, Società Autostrade per l’Italia Spa, RFI Spa, Sistemi Urbani Spa, Consorzio Vicinale Pontebba Nova, Settore Neve e Valanghe della direzione regionale delle Risorse rurali e forestali-Corpo forestale FVG.

Non è stata opposta alcuna obiezione alla realizzazione dell’opera ed alla sua utilità; sono già state depositate alcune raccomandazioni, preminentemente tecniche.

Il Ministero dei Trasporti ha comunicato che l’impianto “3S” (due funi portanti ed una traente) previsto da Pontebba sino alla prima Stazione a Monte (Malga Tratten) non è più da considerarsi ‘prototipo’ e quindi l’autorizzazione specifica è di competenza regionale.

Dopo due ore si è conclusa la riunione in un clima positivo ed orientato a concludere quanto prima i lavori della Conferenza.

Redazione

3 commenti

  1. alex says:

    Gen 26, 2013

    Rispondi

    Riccardi si è affrettato a dire che alla conferenza preliminare dei servizi era assente la sovrintendenza regionale che avrebbe un ruolo determinante sull’iter del progetto.Sono in serbo sgradite sorprese postelettorali?

  2. tt says:

    Gen 27, 2013

    Rispondi

    @ Alex: la Sovrintendenza Regionale è uno degli Enti/soggetti della Conferenza dei Servizi. Pur invitata nei termini di legge non ha ritenuto di presenziare. Una sua scelta, immagino. La conferenza, comunque, si è tenuta regolarmente – così come risulta dalle notizie – e quindi la procedura va avanti. Questo è quello che interessa adesso. Ciascun Ente, invitato, potrebbe anche decidere di NON partecipare ma la procedura non si arresta; siamo in una fase esclusivamente tecnica adesso (qui il “mi piace Pramollo” o il “non mi piace” non ha più importanza, valgono solo gli argomenti strettamente tecnico/progettuali inerenti il progetto preliminare presentato dal proponente).

  3. alex says:

    Gen 29, 2013

    Rispondi

    grazie tt per la rassicuranti informazioni

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news