PROGETTO PRAMOLLO APPROVATO: CONVOCATA CONFERENZA DI SERVIZI

Share Button

La cabinovia di Pontebba si fa!

Con l’odierno Ok politico della Regione Friuli Venezia Giulia, conseguenza del parere di pubblica utilità del collegamento funiviario con Nassfeld Pramollo, delle piste da sci e delle strutture connesse per il rilancio economico e sociale dell’intera vallata, la Giunta regionale dà ora voce ai vari interlocutori (oltre una ventina tra istituzioni, proponenti, Autostrade, Ferrovie etc.) per la definizione particolareggiata dell’opera.

“La Regione convocherà la Conferenza preliminare dei servizi la quale, se darà esito positivo, consentirà la dichiarazione di pubblico interesse alla realizzazione dell’impianto di collegamento a fune tra Pontebba e il comprensorio sciistico di Pramollo Nassfeld. La decisione è stata possibile grazie all’accettazione da parte di Dopplemayr Italia di tutte le condizioni poste dalla Regione.”
Lo afferma l’assessore regionale alle infrastrutture, Riccardo Riccardi, che ha proposto la delibera accolta dalla Giunta regionale.
“Completiamo – prosegue Riccardi – il complicato ed articolato percorso avviato nel corso di questi anni ripartito a causa del mancato riconoscimento della pubblica utilità stabilito nella precedente legislatura.”
“Ora – conclude l’assessore – restiamo in attesa degli esiti della Conferenza dei servizi necessaria ad acquisire gli assensi, nulla osta e autorizzazioni di tutti gli enti competenti così come stabilito dalla legge n. 134 del 7 agosto 2012.”

Un passaggio obbligato, quello della Conferenza dei servizi, oltre che dai decreti Monti che ne prevedono l’obbligatorietà preventiva all’inizio dei lavori, dalla volontà di perfezionare tutti i dettagli di un’operazione che andrà a realizzare uno dei più importanti caroselli sciistici di tutte le Alpi. Basti pensare che la zona sarà l’unica in cui poter sciare tra tre confini: Italia, Austria e Slovenia (dalla vicina Sella Nevea).

Conferenza di servizi che costituisce “un filtro”, come dichiara il consigliere  regionale Franco Baritussio (Pdl), “che va fatto prima, per evitare ulteriori ritardi. C’è ancora un lungo cammino da fare: ci credeva anche l’amministrazione Illy ma, alla fine, ha fatto bocciare il progetto.  O si affronta la ‘cosa’ con meticolosità ed attenzione, oppure…”

Da un punto di vista procedurale, riguardo al project financing, la delibera constata che sono state raggiunte tutte le ulteriori condizioni, richieste dalla Regione, soddisfandole; contiene linee di indirizzo per convocare la conferenza di servizi e un passaggio in cui si impegna sin d’ora a dichiarare,in caso di esito positivo della cds, la pubblica utilità sulla proposta.
L’adozione del progetto nella sua interezza potrà automaticamente fare variante, mediante la sua adozione ed a seguito dei tempi di pubblicità canonici.

Il sindaco di Pontebba, Isabella De Monte, commenta con grande entusiasmo: “Ho trovato delle carte in municipio che risalgono ancora al 1969, quindi sono passati 43 anni.
Guardato il tutto con la giusta prospettiva il traguardo sembra quasi irreale.
Certo, in questi ultimi tre anni c’è stata una lunga trattativa tra il Proponente e la Regione, con l’appoggio dell’Amministrazione comunale di Pontebba che ha cercato in ogni modo di evidenziare gli aspetti positivi del progetto, le sue ricadute, trovando in questo diversi sostenitori istituzionali e non.
Adesso l’iter potrà finalmente proseguire con la conferenza dei servizi, con un percorso che porterà alla realizzazione dell’impianto e della ricettività.
Il mio ringraziamento va a tutti coloro che sono stati vicini in questo percorso, perché una squadra forte è fatta di tante persone valide.
L’impegno non è certamente terminato, perché ci aspetta tanto lavoro da qui al taglio del nastro, ma una cosa è certa: lo faremo con tutta un’altra serenità e positività, spazzando via tutti i dubbi e le incertezze che in questi tre anni sono stati il peggior nemico: “Pramollo non si farà mai“, dicevano in tanti.
Tuttavia, per essere buoni amministratori occorre determinazione, tenacia e il giusto ottimismo, ingredienti che non abbiamo fatto mancare.
Si passa adesso all’operatività.”

Carlo Monai, deputato dell’Italia dei Valori:
“Meglio tardi che mai…Grazie al Presidente Illy nel quinquennio 2003/2008 avevamo preparato il terreno, con intese tra i numerosi enti, privati ed istituzioni interessati alla cosa, a questa importante impresa di sviluppo della Valcanale, opera che faceva sistema con il piano industriale di rilancio dei 5 poli sciisctici regionali che proprio in quegli anni ha visto un rifiorire di investimenti ed opportunità, nonchè il risveglio della “bella addormentata” Sella Nevea che, nonostante i nostri sforzi di allora, oggi rischia un nuovo tracollo.
La Giunta Tondo si è caratterizzata, in questi anni, per il “non decidere” piuttosto che per il “fare” soprattutto per quanto attiene alla montagna, che perderà anche il Tribunale di Tolmezzo senza particolari reazioni da parte del Presidente Tondo che di quella terra è figlio.
La decisione della Giunta regionale è, quindi, un fatto positivo anche se tardivo e dal sapore pre-elettorale, visto che i fondi che verranno a ciò destinati non riguarderanno più la attuale legislatura regionale.”

Alessandro Colautti, consigliere regionale PDL:
“Sono contento di quest’atto significativo.
La pubblica utilità era già stata dichiarata dalla commissione tecnica: ora, in un unico tavolo -risolutore-, tutti i soggetti coinvolti daranno l’ok definitivo; abbiamo fatto tutti i passi che dovevamo fare, ora si richiede che tutti i soggetti siano allineati, affinchè non ci siano un domani difficoltà.
Ricordiamo che la giunta Illy aveva già tentato, invano: fu un fallimento dal punto di vista procedurale, poiché non aveva previsto il requisito della pubblica utilità, determinata dalle effettive ricadute sul territorio di un progetto -quello attuale- che si rivolge più all’intera vallata che non a monte.
Ora questo filtro è un controllo preventivo finale, poi l’opera corre.”

Cauto ma felice Roberto Asquini, consigliere regionale del Gruppo Misto:
“Sono stra-felice di questo ulteriore passo in avanti, decisivo. Purtroppo ci sono stati sinora diecimila passi in avanti e temo altri intoppi. Ma questo progetto va realizzato: ci ho sempre creduto perché modificherà radicalmente la forza turistica dell’intera regione. ”
.

.

Tommaso Botto

5 commenti

  1. tt says:

    Ott 11, 2012

    Rispondi

    Che notizia!!! Grandi a Pontebba, veramente!!! Complimenti!
    Determinati e tenaci, “non mollare mai”!!! Questa è stata la chiave.

  2. alex says:

    Ott 11, 2012

    Rispondi

    grande felicità!grande ringraziamento a tutti coloro che si sono impegnati per giungere a questo riconoscimento ,in primis il sindaco di Pontebba Isabella De Monte che ci ha condotto a questo successo.Grazie a nome di tutti.

  3. […] Pramollo Appartamenti Passo Pramollo continua a leggere Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. Questa voce è stata […]

  4. laura says:

    Ott 15, 2012

    Rispondi

    qualcuno puo’spiegare in termini chiari cosa deve fare la conferenza dei servizi, dove e quando si riunirà, chi partecipa alla conferenza?Quanto tempo occorrerà per giungere al bando e all’ inizio lavori?Grazie

  5. Domenico says:

    Ott 23, 2012

    Rispondi

    Notzia fantastica, la giusta ricompensa per tutti coloro che hanno profuso impegno dedizione e determinazione perchè il progetto vedesse la luce.
    Sono certo che tutta questa bellissima valle del Fella, che da io e la mia famiglia da turisti frequentiamo da qualche anno a questa parte ne godrà in vantaggi sotto ogni punto di vista, economico, occupazionale, commerciale, ed alberghiero.
    Un grazie di cuore al Sindaco di Pontebba Isabella De Monte per l’impegno, e soprattutto per la passione e l’impegno con il quale ha difeso, con grande determinazione e risolutezza , questo progetto in tutte le sedi istituzionali.
    Domenico Musci

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news