Politica Sicilia: Trasformismo tra pagliuzze, travi e suicidi

Share Button

Isole Egadi compendio d’Italia. Nomina commissario PDL a Favignana (Tp): Ernandez e Maiorana si bacchettano.
.

Il consigliere del Comune di Favignana, il marettimaro Nino Maiorana, del Pdl, è così intervenuto giorni fa sulla nomina del neo commissario dello stesso partito a Favignana, Gaspare Ernandez, da parte del coordinatore provinciale:

Osservando quello che succede oggi in Italia verrebbe da dire che peggio di così non può andare, ma nell’arcipelago delle Egadi al peggio non c’è mai fine.
Dopo oltre quattro anni di assoluta latitanza nelle Egadi e per le Egadi, il coordinatore provinciale si è adoperato per una scelta che, oltre a non essere ampiamente condivisa, visti i trascorsi, sembra essere la meno opportuna.
Il neo commissario è l’ex sindaco Gaspare Ernandez, rimosso dalla Regione dopo due anni di ispezione in cui funzionari dell’Assessorato alle Autonomie Locali hanno riscontrato e certificato una lunga serie di irregolarità amministrative.
Lo stesso Gaspare Ernandez che dopo essere stato rimosso si è ripresentato alle elezioni amministrative di Favignana dichiarando di non essere stato rimosso, ma la sua Lista è stata ricusata, esclusa.
Si tratta dello stesso Gaspare Ernandez che per sfuggire alle telecamere di “Striscia la notizia” si è allontanato – davanti a tutta l’Italia – dalla finestra ( ndr: vedi video per corretta esposizione dei fatti), e lo stesso che, con molta probabilità, sarà nuovamente candidato a sindaco nel Comune di Favignana, alla faccia del cambiamento e del rinnovamento.
Un plauso al coordinatore provinciale del Pdl, che aveva già inserito Ernandez nel listino per il congresso provinciale mentre le accuse pendenti ancora vigevano.
Cosa aspettarsi di più?
Inutile dire che la politica del Pdl fatta in questo modo difficilmente potrà trovare consensi tra gli abitanti delle Egadi.
Sono nettamente contrario a questa nomina che, sono sicuro, porterà danno all’immagine del nostro partito”.
.

Gaspare Ernandez, nominato commissario del partito a Favignana, ha rapidamente replicato alle dichiarazioni del consigliere comunale Nino Maiorana:

Sono rammaricato sul piano personale e profondamente stupito e confuso sul piano della logica per le affermazioni del consigliere Nino Maiorana che muove appunti rispetto alla mia nomina di commissario del Pdl di Favignana. Rammaricato – dice Ernandez – che un consigliere comunale, che si definisce come appartenente al PdL, avanzi rilievi sul partito che, forse, non è più il suo, considerato che in questo momento, e per la verità da ben quattro anni, Maiorana è nella maggioranza del sindaco Lucio Antinoro, esponente del centrosinistra.
Tuttavia, nonostante sia stupito da tanta consapevole incoerenza, se Maiorana decidesse di porsi all’opposizione, visto che ama definirsi uomo di partito, potremmo aprire un canale di dialogo e da commissario del partito di Favignana non avrei alcuna preclusione a discutere delle dinamiche interne al PdL.
Mi preme però ricordare, a Maiorana e a chiunque altri immagina i partiti come autobus dai quali scendere e salire, che non si appartiene al PdL solo per avere sottoscritto un tesseramento.
L’adesione ad un partito è una scelta culturale e politica se a questi termini Maiorana intende ancora dare un senso”.

.

Ma in poche ore, con comprensibile interesse della giunta comunale ed inusitata solerzia dei suoi uffici (il Pdl è all’opposizione e il sindaco uscente Antinoro andrà a nozze, alle elezioni primaverili, grazie a questi dissidi pidiellini) giunge la controreplica del consigliere comunale Nino Maiorana all’invito, da parte di Ernandez, a lasciare la maggioranza di centrosinistra per passare all’opposizione:

Ernadez è sempre presente quando c’è un autobus da prendere.
Sulla mia vocazione partitica nessuno può avanzare ipotesi campate in aria: la mia provenienza politica è riconosciuta nelle Egadi.
Ho iniziato a fare politica con MSI, poi c’è stato un passaggio ad AN e infine l’approdo al Popolo Delle Libertà, sempre per iniziativa del partito, e seguendo una scelta culturale e partitica radicata in tutto il territorio nazionale.
Avanzare un’accusa cosi ridicola contro di me è veramente insignificante. Quattro anni fa abbiamo formato una lista di salute pubblica, civica – Leali Per Le Egadi – con il consenso del coordinatore provinciale del partito abbiamo fatto tutti i passaggi necessari che la politica impone, per un progetto ambizioso al quale hanno aderito persone di ogni colore politico. Per quanto mi riguarda l’esperienza di questi 4 anni, assieme a uomini che ideologicamente possono essere distanti, ma che si sono rivelati uniti negli intenti, è molto positiva.
Questo gruppo di persone è riuscito a portare avanti cambiamenti epocali per il bene del nostro arcipelago.
La richiesta di passare all’opposizione è, pertanto, inopportuna: significherebbe mettersi contro il mio territorio e la mia gente, che amo in tutto e per tutto”.

.

Ancora, quindi, una replica di Ernandez alle dichiarazioni del consigliere Maiorana:
Contrordine compagni: Maiorana rimanga nella maggioranza di centrosinistra!
L’incoerenza del consigliere Maiorana – replica ancora Ernandez – è implicita nella storia politica che egli vanta.
Dall’MSI ad An, al Pdl al centrosinistra. Contento lui…
E però Maiorana vorrebbe trovare nobile motivazione nel progetto della Lista di salute pubblica omettendo – per distrazione o di nuovo per incoerenza? – di ricordare che è stato assessore nella giunta precedente a quella di Antinoro, cioè la mia giunta.
Se responsabilità ravvisa dovrebbe almeno avere l’onestà di riconoscerle anche per sé. Su una cosa mi trovo d’accordo con Maiorana, la mia richiesta di suo passaggio all’opposizione è inopportuna: rimanga dov’è.
Infine, ma solo per puntualizzare, la mia nomina è stata sollecitata al coordinamento provinciale dalle firme di 56 iscritti al PdL di Favignana.
Spero che questa querelle non stanchi troppo le redazioni. Per quel che mi riguarda finisce qui”.

(Le redazioni sono entusiaste).

Redazione

1 comment

  1. pEPPE says:

    Ott 22, 2012

    Rispondi

    ANTINORO SINDACO E MAIORANA SUO VICE. QUESTO è IL PROGRAMMA POLITICO. LA CORSA PER IL POSTO IN COMUNE è LO SCOPO

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news