“Papa Francesco è grillino!” e Beppe Grillo infiamma Udine

Share Button

Comizio-spettacolo dell’ex comico, leader del M5S, ieri sera a Udine. La folla lo acclama. Galluccio e Perozzo presentano i loro candidati: “Non abbiamo una lista della spesa, abbiamo due equipaggi”.

grillo galluccio perozzo

Quel che la gente, arcistufa e incazzata, vuole sentirsi dire e vorrebbe che venisse fatto: “Cambiare le cose… portiamo onestà e giustizia… non hanno altro in testa che fare autostrade… la terza corsia A4, senza un piano regionale del traffico, non serve… dobbiamo ripartire dall’agricoltura, da coniugare alla cultura per sviluppare un certo tipo di turismo… la sanità deve restare pubblica… anche la scuolaliberiamo la laboriosità friulana dalla burocrazia regionale… mandiamoli tutti a casa!”.

Infatti, ier sera, a Udine, si palpava un forte consenso popolare: ad ogni affermazione dei grillini del Friuli Venezia Giulia, candidati al consiglio comunale (l’avvocato Paolo Perozzo si propone come sindaco) ed al consiglio regionale (Saverio Galluccio per la presidenza), la folla che gremiva piazza Venerio e le vie limitrofe applaudiva, fischiava, ‘dialogava’, in una crescente, ma composta, condivisione d’intenti.

Perozzo ha sottolineato la sua peculiarità rispetto ad Honsell e Ioan: “Udine è tra i Comuni più indebitati d’Italia: bisogna rivedere la spesa, il bilancio comunale” e, di suo, rinuncerà ad un simbolico 10% del suo stipendio da primo cittadino. Un leggero incremento della ZTL ed una revisione degli assetti comunali sono gli altri suoi cavalli di battaglia.

Battaglia che potrebbe veder vincere Galluccio, anche se i rumors privilegiano comunque Renzo Tondo, con una Serracchiani in terza posizione, il quale ha trasmesso questa sintesi della sua intensa e capillare campagna elettorale: “Sono orgoglioso di essere un dilettante allo sbaraglio, come ci hanno definiti (ndr: Silvio Berlusconi). Per questa campagna elettorale abbiamo speso complessivamente meno di 14 mila euro, quanto una giornata di paginate pubblicitarie acquistate dai nostri avversari del centrodestra e del centrosinistra sui tre principali quotidiani regionali Pasti zero euro, sondaggi zero euro, pubblicità sui media zero euro, affissioni zero euro. In queste settimane ho fatto 8.400 km con la mia macchina . Abbiamo deciso di applicare un rimborso chilometrico di 0,25 centesimi… Creeremo un’alleanza tra cultura e lavoro: la nostra specialità implica un modello di sviluppo diverso, non la facoltà di chiedere più soldi degli altri. Mandateci i vostri curricula, abbiamo bisogno delle vostre professionalità (ndr: riferendosi alla campagna di headhunting per le figure di assessori)”.

Professionalità: tra gli astanti, giovani, meno giovani e pure d’una certa età, molte facce conosciute, sia liberi professionisti (avvocati, giornalisti, architetti), medici e infermieri, insegnanti, ricercatori..,   un bello spaccato dell’intellighenzia friulana.

Pochi concetti, poche polemiche, la fusione tra ‘cose pratiche’ e democrazia partecipativa, un sostanziale avviso: “Se vuoi il Cambiamento, vota il Movimento!”.

Poi, con gesto da ipnotizzatore, è salito sul palco Beppe Grillo: leggermente afono all’incipit, ha velocemente ripristinato l’ugola, catturando il tripudio di massa. Poche le forze dell’ordine presenti, un decimo di quelle impegnate la sera precedente per il comizio di Silvio Berlusconi: pur essendo il più pericoloso per il sistema, Beppe Grillo non ha richiamato contestatori. “Hanno paura di noi!.. siamo pronti… adesso fanno sembrare che la paralisi al parlamento sia solo colpa dei grillini… noi facciamo paura!.. hanno bloccato il Parlamento, per scaricare, complici i media, la colpa su di noi e realizzare un Governissimo… il Paese è in miseria, non vogliono la nostra collaborazione… due croci e li mandiamo tutti a casa (ndr: M5S non partecipa alle elezioni provinciali, programmando di abolire la provincia di Udine)… ce la prendiamo noi la responsabilità di ricostruire questo Paese disastrato… Siamo la prima forza politica… ”

Un boato accoglie la massima della serata: “Il Papa è un grillino! M5S è stato costituito tre anni e qualche mese fa, proprio il giorno di San Francesco: Francesco era considerato il pazzo di Dio, noi siamo i pazzi della politica!”

Calorosi applausi, sguardi d’intesa, occhi speranzosi: lo spettacolo era più sotto che sul palco…

E poi: “Noi vogliamo un cambiamento epocale! I nostri parlamentari vivono in alberghi a tre stelle e vanno a lavorare in autobus. Le buone idee, quelle che servono adesso, non sono né di destra, né di sinistra. Voglio che Berlusconi restituisca i soldi che non ha pagato per tre concessioni televisive!

Sull’elezione del Presidente della Repubblica, Grillo ha detto: “Già mi vedevo la Gabanelli davanti alla Merkel, che le faceva un’indagine sui suoi conti… un’ottima giornalista, dalle sue inchieste siamo partiti anche noi. Rodotà: un’ottantenne con la testa di un giovane, che usa la rete. Quegli altri non sanno nemmeno usare la posta elettronica. Amato? Il tesoriere di Craxi per Berlusconi. Bersani non mi ha nemmeno risposto (‘perché no Rodotà?’)… vogliono solo tutelare i loro interessi e adesso proporranno D’alema: uno snob che si vanta di non avere il telefonino e di non sapere usare il computer! Votano un presidente che salvi il culo a Berlusconi… inciuci!”.

‘Ottima giornalista’: un Grillo bifronte sul tema del giornalismo: Gabanelli ok ma “i media sono complici”. Dichiarazione in linea con la voce programmatica dell’abolizione della Legge sulla Stampa e, conseguentemente, dell’Ordine dei Giornalisti (“Neanche Hitler  ebbe tanto pelo sullo stomaco da fare quello che fece Mussolini, istituendo l’Ordine”, disse anni fa). Ci sono media e media e giornalisti e giornalisti… certo è che l’Ordine non sta facendo e non ha fatto ordine..

Come sul nome di Rodotà (“Quello della privacy, delle tre firmette…” sbotta un astante), su questo tema la vox populi non ha osannato il guru Grillo.
Ma il bagno di folla, naturale, senza i tre pullman di folla artificiale di Silvio Berlusconi, c’è stata, eccome…

Tommaso Botto

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news