Menu
Categories
Mazzolini: è finita la commedia
30 Luglio 2013 Inchieste
Share Button

Stefano Mazzolini dichiarato ineleggibile alla carica di consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia per la terza volta. La sua elezione non è valida (25 favorevoli, 20 contrari, 2 astenuti alla votazione odierna sulla sua ineleggibilità).

mazzolini

L’effetto decorrerà dal due Agosto e si procederà alla surroga.
Una conclusione scontata (anche se la bassa poitica ci ha messo del suo) che dà spazio ad un interrogativo finora sottaciuto: ma quei signori che fanno i burocrati negli uffici elettorali non potevano evitare tutti questi fastidi, leggersi la legge ed applicare preventivamente un aut-aut (o ti dimetti per tempo dalla presidenza di un ente regionale o non ti candidi)?

Il ‘Forrest Gump delle alpi meridionali’ ce l’aveva quasi fatta, complici giornalisti di parte e politici molto scorretti.

mazzolini TS

Mazzolini (Lega Nord) in aula ha detto: “Bene.. non c’è chiarezza nella norma”.
Ed ha letto:” 50% astensionismo… Baratro tra elettorato attivo e passivo… Volontà popolare… Decisione che sconfessa la democrazia… Sentenza politica di condanna… Inghippo, la legge non è chiara… Visibilità? Gli ex non vengono rieletti… Popolarità promotur? Solo attacchi. Ho sempre difeso la montagna… Mi sono dimesso entro i termini… Giacobinismo politico… Far rotolare la mia testa per rabbonire l’opinione pubblica. Non terminerò la mia esperienza politica…”

Auguri.

Curiosità: il consigliere Violino ha proposto “votiamo con l’urna che è più segreta del voto segreto”. Richiesta non ammessa dal presidente Iacop.

Il comunicato della Regione:

Come secondo punto all’ordine del giorno, il Consiglio regionale ha trattato  la causa di ineleggibilità del consigliere della Lega Nord Stefano Mazzolini.
Il presidente Franco Iacop ha riferito all’Aula sui lavori della Giunta delle elezioni e sulle osservazioni che Mazzolini ha presentato in quella sede tramite i suoi avvocati, al termine delle quali si è sviluppato un dibattito che ha portato alla formulazione di una proposta di deliberazione che conferma la causa di ineleggibilità e annulla di conseguenza l’elezione di Mazzolini alla carica di consigliere regionale.
Oggi, dopo un dibattito concluso con la replica dello stesso Mazzolini, il Consiglio regionale ha votato – con la procedura della segretezza – esprimendosi con 25 voti per l’ineleggibilità, 20 contrari, 2 astenuti.
La delibera verrà depositata alla Segreteria Generale del Consiglio regionale domani, avrà effetto da giovedì 1 agosto e sarà notificata all’interessato entro 5 giorni.

La surroga di Mazzolini avverrà in Consiglio regionale Giovedì  1 Agosto: a subentrargli sarà Barbara Zilli.

"2" Comments
  1. Probabilmente per aver fatto il consigliere per un paio di mesi avrà diritto a…a chissà che cosa.

  2. Incredibile! Anche la sostituta dell’ineleggibile risulterebbe ineleggibile!

    Trieste, 15 ott – AB – La Giunta per le elezioni del
    Consiglio regionale ha rinviato l’esame e la conseguente
    espressione di un parere sull’attribuzione della carica di
    consigliere regionale a Barbara Zilli (LN), che a fine luglio era
    subentrata a Stefano Mazzolini, dichiarato ineleggibile.

    La richiesta è stata avanzata da Vincenzo Martines (PD), Alessio
    Gratton (SEL) e Andrea Ussai (M5S) dopo aver preso atto di una
    serie di argomentazioni contenute in un atto istruttorio.

    A maggioranza, la Giunta per le Elezioni ha inoltre trasmesso
    alla Giunta l’interesse a che la Regione si costituisca in
    giudizio in riferimento a due ricorsi elettorali, quello di
    Michela Gasparutti contro la convalida del consigliere Giuseppe
    Sibau e quello di Stefano Mazzolioni contro l’annullamento della
    sua elezione.

    che farsa elettorale!

Lascia un commento
***