Menu
Categories
LEGA NORD: I TERRONI NON LI VOGLIAMO !
12 Marzo 2012 Inchieste
Share Button

In un noto ristorante di Tarvisio (UD), tra salsicce e polenta, un bel piattone di razzismo!

 

La cameriera del locale, adiacente alle piste da sci, di proprietà di un esponente della Lega Nord, ha allibito tre turisti (due italiani ed un francese) con i suoi insulti contro gli Italiani del Sud.

Uno sfogo dettato da qualche turba momentanea o il prodotto di una sottocultura frustrata e frustrante?
Queste le chicche, annotate con dovizia:

I terroni non sono come noi”.

Nei bar dei terroni noi non andiamo”.

Anche in Romania odiano i terroni, che sono arrivati anche lì”.

Hanno finito di rubare!

Non ci mescoliamo con loro, neanche da giovani…

A mia figlia, che va a scuola in Austria, hanno detto ‘Italiana di merda’, perchè ci sono i terroni…

“Noi non siamo Italiani, siamo speciali…”

"70" Comments
  1. rolando maggioni

    Conosco il ristorante, il propietario, e il personale. MI dispiace ma non credo assolutamente a quanto scritto. Il tutto Mi pare frutto di un attacco politico fatto ad arte x screditare l’immagine di STEFANO in vista delle prossime elezioni comunali del 06/07 maggio.

  2. Lucio Siniscalco

    Effettivamente noi “terroni” non siamo come voi. Infatti da noi porcherie razziste del genere di quelle da voi praticate non avvengono. Ricordate, inoltre, che se siete divenuti “Italiani” lo dovete anche a qualche centinaia di migliaia di caduti “terroni” che erano venuti a combattere per voi nella guerra 1915/18 che ai meridionali non poteva interessare di meno.
    Effettivamente, come dite, “noi non siamo italiani, siamo speciali”, è vero, voisiete specialmente spregevolmente schifosi.

  3. si commenta da solo……..

  4. Si tratta di un attacco ingiustificato da parte di una persona scorretta che si spaccia per giornalista!
    Questa è una pura e semplice diffamazione!! E quindi, per tutelare la mia persona, sarò costretto a rivolgermi al mio avvocato.
    Vergogna!
    Stefano Mazzolini

  5. Faccia pure Mazzolini. Abbiamo riportato ciò che è stato detto. Ci sono i testimoni, non si preoccupi.

  6. Certo ormai con internet, si può diffamare e sparlare di chiunque nascondendosi dietro un nickname, è uno schifo.

  7. Sfortunatamente è andata proprio cosi’,con enorme meraviglia e disappunto ho sentito con le mie orecchie tutto quello che si e’ scritto e sfortunatamente detto.La politica non mi piace in generale,figuriamoci quando si esterna tanta cattiveria verso il prossimo.Nato da famiglia friulana e friulano al 100% vorrei che chi si comporta bene nella vita abbia il rispetto di tutti,chi si comporta male sia giusto che paghi per loro azioni e per le loro esternazioni…Grazie.

  8. Ma se non vi piace l’Italia…. perché non ce la lasciate e ve ne andate in qualche paese nazi che vi si addice di piú!

  9. La lega (la “elle” minuscola è d’ obbligo) non è nient’ altro che il tentativo di ricostituzione del partito fascista… Esagero? Gustatevi il filmato: http://www.youtube.com/watch?v=TuqJD0LsrXw
    Siete inqualificabili… leghista=fascista

  10. pienamente daccordo con daniele ma aggiungerei a questa ignorante che prima di andare via e legarsi a qualche paese nazi devono versare al sud e precisamente ai terroni i 648 milioni di oro presi con la scusa dell’unita’ d’italia dalla casse del regno delle 2 sicilie oltre a versare un risarcimento a tutte quelle famiglie trucidate per via di garibaldi lurido schiavista assassino stupratore e chi piu’ ne ha piu’ ne metta oltre a risarcire tutto il sud per tutto le fabbriche e universita che hanno distrutto impara la storia leghista ignorante impara studia coltiva l’intelligenza fa che essa riesca ad entrare in te e solo cosi potrai capire che se oggi la storia gira come gira e solo perche nel passato la gentaglia come voi ha commesso crimini che al confronto hitler era un santo un terrone fiero e orgoglioso di esserlo ma prima di essere terrone sono un ITALIANO e nonostante esistano genti come te in quest’ITALIA MORIREI PER LEI …………….IO……………..E TU LEGHISTA ?

  11. Questi discorsi sono sempre poco confortevoli, soprattuto perchè ti aprono gli occhi su verità scomode si preferisce non sapere, non vedere e dimenticare.
    Inutile rivangare il passato, di presunti ma molto probabili crimini e offese commessi da persone morte da tempo, contro persone anche esse morte da tempo, la responsabilità di tali atti è della persona non può essere ereditata` da discendenti o abitanti della generica zona del nord di cui tali persone erano originarie.
    Sono Piemontese e nella mia esperienza ho sempre visto episodi di intolleranza e razzismo verso extracomunitari, italiani di altre regioni e immigrati di altre nazionalità .
    Più una comunità e piccola e isolata,piu`forti sono tali episodi. Peggio che mai poi nelle comunità montane, ho sviluppato una teoria secondo cui il freddo gela il cervello e lo danneggia, ho pensato a una persona di mente chiusa e bigotta, ma avendo letto che anche in Romania odiano i terroni, ho cambiato idea, una persona stupida.

  12. Volendo ripagare con la stessa moneta tali persone ingobili,potremmo dire che non meritano di consumare il nostro ossigeno presente nell’atmosfera, e per giunta permettersi di produrre anidride carbonica nociva a noi gente normale,
    potremmo augurarle malattie inguaribili, strazianti e devastanti, ma non a loro , ai famigliari e alle persone care, la loro punizione l’impotenza e l’inadeguatezza ad essere vivi.

  13. e cominciata la campagna elettorale ( sono un terrone che conosce Mazzolini da molti anni non mi mai capitato di aver sentito un solo comento di spregio verso noi terroni ) sicuramente qualcosa non quadra . altro N.B. sono di destra he non lo voto per motivi personali ma non potro mai dire che e RAZZISTA . mandi mandi

  14. Gentile Barbanera, rilegga: le frasi riportate NON sono state espresse da Stefano Mazzolini. Non c’entra niente la campagna elettorale. cordiali saluti

  15. ho mi scuso lho riletto comumque penso che serve solo per dannegiare la sua immagine

  16. Considero il messaggio di Igor il più sensato, nella vita non importa la tua razza o classe sociale ma come ci si comporta. Mi dispiace per il signor Mazzolini che doveva subito prendere le distanze dalla cameriera e non dalla redazione che ha pubblicato la notizia. Ricordo inoltre a tutti i leghisti che sono figli anche loro del sud politicamente parlando. Infatti la Lega Lombarda è stata cofondata da Bossi e sua moglie Manuela Marrone originaria siciliana quindi: semp’ la’ jamme a finì(sempre li la storia inizia).

  17. Ma se in quel locale lavorava pure una ragazza di origini partenopee… Ma per favore! È facile enfatizzare o manipolare l’informazione…

  18. un po’ di distensione dai! cerchiamo d’essere piu’ solidali senza insultarci

  19. noi siamo terroni e siamo perfetti,voi siete leghisti e fate schifo

  20. Antonio Petterin

    Chi ha scritto questo che si vergogni!!! non credo proprio che siano state dette queste cose!! Si sta abusando troppo dei social network e di internet!!.. comunque redazione..se non centra Stefano e la campagna elettorale..perchè si mette in ballo la LEGA Nord?? un pochino di coerenza almeno

  21. E’ vero: non siamo come voi. Le nostre porte sono sempre aperte e quando volete potete venire a rinfrescarvi nel nostro stupendo mare e a sedervi alla nostra tavola. Quel che abbiammo sarà diviso in parti uguali, anzi, sono sicuro che a voi riserveremmo la parte migliore. Siamo abituati così. Per noi i Fratelli sono sacri. Buona vita e non ne fate un dramma: l’ira accorcia l’esistenza, che già è corta da sè.

  22. a Lucio Siniscalco
    pur non condividendo gli insulti riferiti nell’articolo,
    ti faccio notare che il riferimento ai caduti “terroni” del 15/18 è fuori luogo. mio nonno ha combattuto nell’esercito austroungarico quella guerra e non aveva nessuna intenzione di essere “liberato” e come lui quasi tutti gli abitanti di queste zone.

    a felicia
    “noi siamo terroni e siamo perfetti,voi siete leghisti e fate schifo” quindi anche voi razzisti allo stesso modo stando alle tue parole

  23. ho letto quello che presumibilmente e’ stato detto. nn c’e’ da meravigliarsi,nonostante ci si sforzi di credere di essere di ampie vedute , a tutt’oggi prevale ancora un ignoranza paurosa…c’e’ solo da vergognarsi…per fortuna leggendo tutti questi commenti mi rendo conto che c’e’ gente ,anke del nord, che si dissocia da tutto questo.. e’ da qui che bisogna ripartire.. a coloro che ancora cercano differenza tra nord e sud. dico solo..poveracci e ignoranti..studiate la storia e solo dopo aprite quella cloaca che avete sotto il naso e pronunciate verbo..vergogna

  24. Nicola Concina

    Noto con dispiacere che il Vostro sito web continua ad essere un sito soggettivo e di parte, nonostante dovrebbe essere un sito di opinione e di cronaca. Ogni qualvolta che vi è la possibilità cercate di diffamare Lega Nord ed in particolare Stefano Mazzolini (vedi progetto pramollo, debito promotur, coppa del mondo). Noto anche che l’articolo sopra riportato non è firmato da nessun soggetto fisico, na semplicemente da “admin”. Oltretutto queste sono azioni molto diffamatorie nei confronti di Stefano Mazzolini (che conosco personalmente) e della dipendente del ristorante. Spero vivamente che, per vie legali, questo caso si risolva.

    Cordiali Saluti

    Nicola Concina

  25. io penso che prima di dire cose per sentito dire è meglio accertarsi della provenienza,e poi bisogna dare a tutti una possibilità di difendersi,il sindaco mazzolini si stà difendendo e gia per me vuol dire tanto,perchè se fosse stato colpevole, non avrebbe pensato di farlo,quindi calmate gli animi.piuttosto ai meridionali dico:se volete bene al sud,diffondete la vera storia della mala unità d’italia,e fate capire al mondo che il regno delle due sicilie prima di essere colonizzato dagli italiani,non era secondo a nessuno, e che noi borboni siamo stati l’ultima civiltà con la C maiuscola presenti sullo stivale, i savoia non erano presenti manco in classifica.by fedele borbonico

  26. nicole pittino

    Che vergogna.. Conosco Stefano e il personale de ristorante e sono certa che questo e` semplicemente un modo x metter in cattiva luce Stefano in vista delle prossime lezioni comunali. Eh gia`Stefano inizia a far paura a molti, visto che ha tutte le carte in regola con i suoi progetti e come brava persona per guadagnarsi il posto di primo cittadino. E’ davvero vergnoso veder scritte cose di questo tipo diffamando persone che per il Tarvisiano fanno molto. Spero che tutto si risolva e che queste persone ignobili paghino in qualche modo!!!

  27. Gabriele Petterin

    noto con dispiacere Che i commenti offensivi arrivato da tutti i 2 versanti… vergogna…

  28. Come dicevate voi…sono parole che non sono uscite da Stefano, ma ben si da qualcun’altro…PERCHè AVETE MESSO IN MEZZO LA LEGA NORD?? COS’è FACEVA PIù SCALPORE COSì?? Sappiate che ci viviamo tutti i giorni con quelli che qualcuno (stupido) ha definito Terroni….è anche Stefano ci sta a contatto ogni giorno….EPPURE è DELLA LEGA….sono rispettati e fanno parte della nostra popolazione….Questo è solo un’insulso articolo progettato a doc per mettere in difficoltà un Partito…CHE NON C’ENTRA NIENTE CON QUESTO FATTO….è la cameriera che l’ha detto NON stefano e ne LA LEGA NORD DI TARVISIO….VERGOGNA…

  29. he semplicemente vergognoso leggere cose di questa natura,immaginare un Italia spaccata in due per futili ragioni, come se noi al nord si fosse la fotocopia di san Francesco, ma per l amor di DIO quando la finiremo con tutte queste idee abbominevoli?Bossi avra mai lavorato in vita sua?
    o ha sempre vissuto di politica?Ci facciamo ridere dal mondo intero, lega nord lega la bocca e apri le meningi che gia he ora.

  30. è un modo come un’altro per comprare visitatori

  31. LA REALTA' DEI FATTI

    Lega Nord e xenofobia, Maroni: “Ci abbiamo marciato”
    —————————————————-
    VARESE, 13 MAR – Sulla xenofobia in passato a volte la Lega Nord ”ci ha marciato”, con l’obiettivo di ”raggiungere consensi”. Ad affermarlo e’ l’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni, rispondendo, durante una lezione di giornalismo all’Universita’ dell’Insubria di Varese, alla domanda di uno studente su alcune dichiarazioni dell’europarlamentare Mario Borghezio e di altri esponenti del Carroccio.

    ”Non dico che la Lega abbia sempre lanciato messaggi non equivoci – ha sottolineato Maroni – e a volte qualcuno di noi ha esagerato ed e’ stato malinteso”. Secondo Maroni ”anche nella Lega ci sono i ‘baluba’, quelli con la barba verde e le corna”. ”Fanno parte della pancia – ha aggiunto – ma nel nostro movimento c’e’ anche il cervello e il cuore. Il mio obiettivo e’ quello di correggere i pregiudizi nei confronti della Lega, perche’ difendere la propria identita’ territoriale non significa essere razzisti”.

    Rispondendo a un’altra domanda degli studenti ha detto che ”la Lega e’ un partito democratico, ma come in ogni organizzazione complessa c’e’ un capo che comanda”. Quindi ”chi ritiene di subire decisioni che non condivide o esce o viene cacciato” e ”ultimamente prevale piu’ la seconda strada che la prima”. ”Anche a me e’ capitato di prendere strigliate – ha concluso – perche’ quando penso che una cosa e’ sbagliata lo dico accettando le conseguenze”.

    http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/lega-nord-e-xenofobia-maroni-ci-abbiamo-marciato-1154597/

  32. FATTI ANCOR PIU' REALI

    ASCA > Politica A+ A+ A+ 13 Marzo 2012 – 19:34

    Lega Nord: Rosato(Pd), era e resta razzista, nessun fraintendimento
    +++Inutile tentativo di Maroni di cancellare anima nera+++.
    http://www.asca.it/news-Lega_Nord__Rosato(Pd)__era_e_resta_razzista__nessun_fraintendimento-1133938-POL.html

    (ASCA) – Roma, 13 mar – ”E’ del tutto inutile che provino a rifarsi la pelle e non sono stati affatto fraintesi: la Lega Nord era e resta un partito razzista e xenofobo perche’ cosi’ dicono parole, insulti e atti dei suoi esponenti. Fa del resto impressione l’argomento usato da Roberto Maroni davanti agli studenti universitari di Varese per giustificare l’anima razzista della Lega: dice che cosi’ guadagnavano consensi. E’ il classico caso di una toppa peggiore del buco”. Cosi’ Ettore Rosato, deputato Pd dell’Ufficio di presidenza del Gruppo dei Democratici alla Camera commenta le frasi di Roberto Maroni all’Universita’ dell’Insubria, a Varese.

  33. Una volta verificato se l’accadimento si sia verificato o meno nel modo descritto, va detto che è assolutamente fuori luogo la pubblicazione in questi modi e termini (vedi campagna elettorale. Esprimo cmq a Stefano il mio appoggio in quanto credo che attacchi di questo tipo e con questa ferocia siano degni della più “bassa” politica e fatti da persone che dovrebbero prima guardare in casa loro.

  34. FATTI ANCOR PIÙ PIÙ REALI

    noi Stefano lo conosciamo e sappiamo che né lui, nè la cameriera e né nessun membro di lega nord tarvisio avrebbe detto cose del genere, soprattutto in un delicato periodo elettorale come questo. DOVATU ha sempre cercato di diffamare con ogni mezzo mazzolini, è ora che la finisca.

  35. DOVATU.IT non diffama nessuno, riporta minuziosamente la cronaca (provata) degli avvenimenti, dando voce a differenti opinioni.
    Non fa pubblicità e non propone illusioni, come altre testate fanno e come piacerebbe ad alcuni.
    Non c’è nessuna dietrologia, nessun attacco, nessun politico alle spalle.
    Abbiamo descritto ciò che è accaduto, semplicemente.
    LA VERITA’ PUO’ FAR MALE.
    Il locale in questione è in tutto e per tutto un luogo di propaganda politica della Lega Nord: manifesti, striscioni, giornali, gadget vari…
    Niente di male in questo ma SE CHI LANCIA IL SASSO, POI, NASCONDE LA MANO…
    Le illazioni di taluni e gli insulti di altri (che non pubblichiamo)simboleggiano la miseria dialettica di chi li esprime e di chi li incita. Ringraziamo questi ultimi per il tanto materiale giornalistico che ci stanno fornendo.

  36. Grazie al cielo. In Valcanale la dialettica giornalistica era andata a farsi benedire negli ultimi anni.

    C’è un serio bisogno di un’inversione di rotta nel modello di sviluppo della valle. Sia per coloro che discendono da quelli che c’erano “già prima” (lo specifico per chiarezza, non per inutili diatribe, ma la Valcanale non ha mai votato un plebiscito per entrare in Italia, è stata solo pretesa per trattato – è scritto sui libri di storia), sia per quanti discendono da chi è arrivato dopo. Che piaccia o meno, oggi la Valcanale costituisce una comunità sola, fatta di tutte queste componenti e farebbe a dimostrare unità – non tanto per sbandieramenti neonazionalistici (italiani e non) fini a se stessi, quanto proprio in una logica di sviluppo e preservazione della valle stessa.

    Ben venga ciò che può scardinare la gerontocrazia di Tarvisio (sempre le stesse facce), che è il centro attorno a cui ruota tutta la valle.
    Sbancamento di Colma e quintali, quintali e quintali di cemento!
    Lo sviluppo economico in senso sostenibile dov è?

  37. La Lega in salsa tarvisiana presenta comunque molte incoerenze…
    Spero che i sostenitori – che mi rendo conto, sono per la maggiore in buona fede – se ne rendano presto conto… C’è una discrepanza troppo evidente tra le linee del partito a livello nazionale e la pratica dei dirigenti locali (questo in tutta la penisola, non solo a Tarvisio)..

  38. Maurizio Narcisi

    Credo che in casi come questi, per avere una risposta definitiva sul fatto accaduto, l’unica via sia quella della denuncia per diffamazione. Questo vale per Stefano Mazzolini (nel caso in oggetto), come potrebbe valere, ad esempio, per Renato Carlantoni o chiunque altro.
    Dicendo questo non metto in dubbio la Redazione di Dovatu, come non metto in dubbio gli interventi degli interessati alla vicenda.
    Se v’è stata una certa leggerezza nell’esporre un fatto che ritengo particolarmente grave non saranno dei commenti a favore oppure a sfavore che contribuiranno alla verità, bensì un confronto tra le parti in causa.

  39. QUI SI TRATTA DI DIFFAMAZIONE!!!

    La diffamazione, in diritto penale italiano, è il delitto previsto dall’art. 595 del Codice Penale secondo cui:

    « Chiunque, fuori dei casi indicati nell’articolo precedente, comunicando con più persone, offende l’altrui reputazione, è punito con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a euro 1032.

    Se l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato, la pena è della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a euro 2065.

    Se l’offesa è recata col mezzo della stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico, la pena è della reclusione da sei mesi a tre anni o della multa non inferiore ad euro 516.

    Se l’offesa è recata a un Corpo politico, amministrativo o giudiziario, o ad una sua rappresentanza, o ad una Autorità costituita in collegio, le pene sono aumentate. »

  40. Infatti il giornalista è stato diffamato da Stefano Mazzolini con il ‘commento’ che leggete più sopra.

  41. NAPOLI TI AMO solo chi ci vive può permettersi di giudicarla!.. Abbiamo avuto una grande Storia una grande cultura e solo merito nostro se il resto del mondo mangia la pizza il sabato sera se esiste il presepe.. il teatro gli spaghetti la sfogliatella ..siamo un GRANDE POPOLO abbiamo avuto l”onore di nascere nella città più bella del mondo a volte è vero siamo noi a rovinarne l’immagine ma niente vale più di NAPOLI per noi. NOI NN SIAMO ITALIANiiiii SIAMO NAPOLETANI!!!

  42. vorrei far presente ad Arturo che i milioni prelevati dal”bandito” Garibaldi dal regno delle 2 sicilie ve li abbiamo restituiti con gli interessi – vedi 80 anni di varie casse per il mezzogiorno – e tutti i posti di lavoro nelle varie amministrazioni occupati al 90 pc da lavoratori del sud – quanti nordisti lavorano al sud? !!!!!!

  43. …per fortuna FB ci permette di esprimerci …..in via virtuale e con l’apostrofarsi con tutti i condimenti del caso …e ..si spera sempre che tutto questo porti a farci ragionare…….non voglio difendere la cameriera ….se questo e’ il suo pensiero…sicuramente non cambiera’ idea sui meridionali….durante il percorso della sua vita forse si ricredera’……resta il fatto tangibile che il tutto e’ accaduto in un locale di un Leghista….e’ questo e’ grave..in un’altro ambiente forse non avrebbe avuto tanta risonanza…..se il tutto e’ stato creato a DOC..allora qui bisogna ragionare su altre cose……

  44. Il fatto è che la frase non è stata detta dalla cameriera , Viviana, con cui ho avuto modo di conferire ieri bensi da altra persona

  45. Quindi, a Tarvisio, qualcuno (cameriera o no) ha il coraggio di dire queste perle che di sicuro aumentano il senso di fratellanza.

    La Lega… E’ saldamente pro-vita se si tratta di regolamentare la scelta d’interruzione di gravidanza (sottolineo REGOLAMENTARE la possibilità di scelta, non incentivare), ma si arrovella la pancia per i barconi di immigrati (–> salvo condannarli a morire in mare, a pro della loro vita, perchè i barconi sono precari ed affondano). Oppure è saldamente pro famiglia tradizionale e “mai i culattoni al governo”, salvo avere nei propri quadri di partito (a livello nazionale) minimo minimo un 20% di esponenti omosessuali non dichiarati (nessuna critica rispetto alla scelta tutta personale e sofferta di dichiararsi, però….)…
    Mai sentito parlare del candidato della Lega a Bologna, cui Rosi Mauro, se non sbaglio, ha pure dato una rosa?

  46. credo,e nn credo pure perche’ nel tarvisiano il dito viene puntato appena si sgarra di un centimetro ,etero che diventato gay ,imprenditori che diventano truffatori,pagatori di tasse evasori,etc etc pero’ in tutta franchezza il razzismo c’e’ e ci sara’ sempre ma per un fatto di ignoranza culturale poi voglio dire che quando ci sara’ ignoranza l esultanza dei perdenti e sempre pronta !!!!!! poi voglio dire che molte volte tarvisio viene chiamata la piccola napoli e nn capisco il nesso pero’ cmq ognuno esterna la propia condizione mentale anche se molte volte sono solo seghe mentali!!!!!! pero’ il mio modo di vivere e stato condizionato dal fatto che si dice voce di popolo voce di DIO…………. POI LA COSCIENZA FARA’ IL SUO CORSO!!!!!!

  47. e ora di finirla, basta con il razzismo che genera solo guerre e odio inutili.io non mi sento italiano, io sono cittadino del mondo.
    vergogna.

  48. A Tutti coloro che sostengono che la Padania non esiste e che l’Italia è stata unita col sangue 150 anni fa dico:
    Intanto prima di 150 anni fa Italia era un’area geografica esattamente come dire per esempio “Iberia” … unendo la penisola Italiana si è voluto chiamare la Nazione con lo stesso nome dell’area geografica Italia…. l’Italiano ha iniziato a diffondersi 150 anni fa e soprattutto nell’ultimo 50ennio. Le lingue della penisola Italiana i cosidetti dialetti attuali erano lingue romanze diversissime tra loro molte ancora oggi sono riconosciute altre no ma lo sono (ad esempio il Veneto che è una lingua, l’Italiano viene dopo). Quindi cari miei tradizionalisti l’Italia in quanto entità culturale non esiste e non esisteva… l’Italia è un’invenzione voluta 150 anni fa cosi come ora molti del Nord voglio l’invenzione della Padania ma a differenza della disomogeneità culturale di 150 anni fa ed attuale in italia… la padania è unita in una cosa … il lavoro ed il pagamento delle tasse … il nord ha sempre pagato ed il sud mai. L’Italia è stata una cosa sbagliata 150 anni fa ed anche ora , 150 anni fa ci ha rimesso il sud all’inizio (basti pensare ai briganti Piemontesi al sud) ma ora il nord sta pagando un prezzo iniquo . Qualsiasi persona intelligente lascerebbe che il Nord creasse una Nazione propria perché nella carta dei diritti fondamentali dell’uomo si fa riferimento al PRINCIPIO DELL’AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI. Se l’Italia in generale è tanto brava seria ed equa oltre che intelligente, perché non vuole che il nord si distacchi o che almeno sia fiscalmente autonomo in uno stato federale? perché non concede democrazia in linea con l’art. 1 della Cost? A voi la risposta… mi sembra che la risposta venga da sola. Non tirate fuori il passato, la storia e idiozie varie,,,, i problemi sono attuali ed il passato è il passato,, siate attuali e non retrogradi , rinnovatevi e mettete l’intelligenza in quello che fate , rispettate la volontà altrui e siate democratici, questa è intelligenza! E’ palese che l’Italia non è una Repubblica Democratica fondata sul lavoro è palese che la mentalità Italiana è chi frega è furbo è palese che l’Italia è governata da un Elite di Commercianti strozzini che non pensano alla cosa comune ma all’esagerata opulenza voluttuaria e viziosa personale sulla vita ed il sangue degli onesti cittadini, il buono ed il cattivo sono ovunque ed anche nello stesso nord ci sono grandi differenze però guardiamo il bilancio + -. Tirate le somme. La situazione è insostenibile è arrivato il momento di una riforma radicale, anzi di una RIVOLUZIONE; inutile che la tim faccia la pubblicità su Garibaldi, inutile che Napolitano esorti l’Italia inutile che sui 2 euro abbiano stampato un’esortazione al 150esimo e tante altre trovate pubblicitarie.. questa è una strategia pubblicitaria per manipolare l’opinione pubblica si chiama Demagogia. La riforma credo si farà perchè di questo passo l’ira diventerà pericolosa e mi sa che a forza di reprimere un popolo esso sull’orlo del baratro si rivolterà pesantemente e giustamente. Il Nord non è Razzista il nord è esasperato e l’esasperazione porta a fenomeni di xenofobia nei confronti di coloro che sono furbi, di coloro che fregano, che vogliono comandare che sono invidiosi e che invece di parlare di cosa serie dicono: abbiamo il mare il sole e la bella vità discendiamo dai Greci e dai Romani e boicotteremo ogni prodotto del Nord … imparate ad essere seri veramente e non apparentemente perché recitate su di un palcoscenico per gratificare il vostro ego… questa è IGNORANZA! FATEVI SU LE MANICHE INVECE DI ASPETTARE GLI AUTI STATALI, LAVORATE e se oggi il lavoro non c’è neanche al nord è colpa vostra, perchè se le risorse non fossero state sprecate ma allocate equamente non ci sarebbe questa inflazione svalutazione e crisi,la crisi è mondiale ma l’Italia è uno degli Stati messi peggio grazie a voi furbi … complimenti per l’intelligenza!

  49. C’AVETE SOLO NEBBIA E RADICCHIO!
    in carnia (è nord?)c’è la corsa agli aiuti statali, provinciali, regionali, comunali, distrettuali, zonali e di quartiere. l’italia è una e indivisibile. il nord è in ginocchio (non tutti) perchè non sa guardare più in là del suo naso (non tutti).
    sono del sud, son capitato a tolmezzo dopo tre anni negli usa. stavo meglio negli usa, non vedo l’ora di andarmene: qui c’è depressione, sia economica che umana e i commenti di bartolomeo,giorgio, maurizio, nicola… me lo confermano.
    sono certo che ciò che è scritto è vero perchè lo sento dire continuamente: un disco incantato.
    ipocriti, aridi e vuoti. vuoti. vuoti. vuoti.
    buona sera.

  50. Pingback: Ero di Milano « Dovatu

  51. Pingback: De Monte spiega Pramollo a Mazzolini « Dovatu

  52. Pingback: Premio Maurizio Rampino: i vincitori « Dovatu

  53. Pingback: DEFAULT SICILIA: IL FRIULI SI ARRABBIA « Dovatu

  54. Pingback: Prove di riforma delle provincie: commissione speciale in FVG « Dovatu

  55. Pingback: Ordine dei Giornalisti: no a termini razzisti « Dovatu

  56. Pingback: Lega Nord: Roma tremerà davanti a 25 milioni di Settentrionali? « Dovatu

  57. Pingback: Lega Nord: Mazzolini querela DOVATU « Dovatu

  58. Pingback: Al ristorante "No ai terroni". Querelato giornalista | Ossigeno Informazione

  59. Se i leghisti ci odiano cosi tanto perchè non vanno via dal NOSTRO paese? (che, per la precisione si chiama Italia, nazione unica ed indivisibile secondo la costituzione) Essi non si riconoscono come nostri cittadini? Vadano in Svizzera e vedano quale trattamento li aspetti!

  60. … intanto l’Italia è, e rimarrà l’attuale “CalaVria” terra che ha dato il nome a questa falsa Nazione, unita con l’inganno e la forza “Brutale” generata da cavur e i suoi “Carnefici” cialdini e compagni…
    Grazie a questi indegni, il Regno delle due Sicilie, è stato espoliato di tutte le sue ricchezze, per soddisfare gl’inganni, truffe e ruberie perpetrate dal signo cavur, il quale mirava all’Oro del Regno, poichè doveva saldare i debiti contratti con la granbretagna e la francia, e una volta compiuto ciò, ha reso l’attuale(SUD), jeri Regno delle due Sicile, povero e senza Nome, ponendo in essere la soppressione e di conseguenza la miseria assoluta. Cari Signori, io sono Degno di Essere CalaVrese, cioè “V”Italiano, Nome degno e carico di storia Civile. Vorrei dire a questi Strani Soggetti di questo ipotetico “nord”, che grazie ai “FIERI” Terroni, hanno potuto costruire i loro paesi e città, senza la degna mano d’opera di questi uomini, sicuramente non potevano con la loro mediocre conoscenza, cosgtruire l’attuale settentrione. Per il mio modesgto e umile pensiero, ” questa falsa unità d’Italia” non potrà mai essere una Nazione, poichè nel suo “DNA” la genesi è troppo differente, e non è, neanche di spirito “CRISTIANA”. Viva le nostre CalaVrie ed il Regno delle Due Sicilie. Pietro

  61. C’è poco da dire. Trattasi sicuramente di una cameriera analfabeta che, non avendo studiato la storia d’Italia nè letto dei martiri del nord e del sud che si sono immolati per rendere l’Italia una ed indivisibile, balbetta la mentalità degli inculturati del posto imbeccati dai mestieranti politici che hanno tutto l’interesse a denigrare il meridione per fini elettorali.

  62. Altro che unita e soldi del meridione siete come i negri… Mafia e ignoranza!

Rispondi a jacopo
***