Menu
Categories
Le previsioni di vendemmia in Friuli Venezia Giulia
2 Agosto 2012 Comunicati
Share Button

Secondo Confcooperative Fvg – Fedagri Fvg, buona qualità delle uve, con leggero calo produttivo
.

Contenuto calo produttivo (-5 per cento) e vendemmia leggermente anticipata per i bianchi.
Sono le prime previsioni per la stagione regionale vitivinicola 2012, stilate da Fedagri Fvg – Confcooperative Fvg e dal suo presidente, Giorgio Giacomello.
«Finora, l’annata è stata abbastanza impegnativa per i viticoltori, causa un andamento climatico disomogeneo che ha creato qualche problema su alcune varietà – spiega Giacomello -.
Ad esempio, abbiamo avuto giorni freddi posticipati con una persistente siccità alternata da eventi meteorologici anche forti. Questo soprattutto nella pianura friulana, dove i viticoltori hanno dovuto intervenire spesso con l’irrigazione, con conseguente aumento dei costi aziendali.
È  andata un po’ meglio nella zona collinare e nel Goriziano.
In ogni caso – prosegue il presidente di Fedagri Fvg -, grazie al continuo ammodernamento delle tecniche agronomiche e a impianti in costante rinnovo, si riuscirà a garantire una produzione di qualità, pur con un leggero calo di resa.
Il tutto, nella fase attuale, in un mercato estero dall’andamento molto buono per il vino friulano, come confermano le cantine cooperative più attive, mentre a livello nazionale si registra un netto rallentamento delle vendite.
Si conferma quindi la necessità – conclude Giacomello – di assegnare sempre maggiore attenzione commerciale ai mercati più aperti e promettenti, operazione che si può svolgere positivamente soltanto grazie a dimensionamenti aziendali e strutturali adeguate».

In Fvg, la cooperazione vitivinicola gestisce il 60 per cento del vino regionale, con 2.200 soci per 6.000 ettari di vigneti coltivati.

Lascia un commento
***