La crisi morde sempre più: annullata fiera internazionale edilizia stradale

Share Button

Disdetta la Viatec 2015 

no job no money
Il perdurare della recessione che ha colpito il settore dell’edilizia stradale ha spinto gli organizzatori ad annullare l’edizione 2015 di Viatec, la fiera specializzata in edilizia stradale e gestione delle infrastrutture. Ovviamente, la decisione è stata presa dopo aver consultato gli espositori e le organizzazioni più importanti che collaborano all’allestimento di questa rassegna fieristica. Resta invece confermata l’edizione 2016 in programma ad Innsbruck, che si terrà insieme alla fiera dei fornitori comunali ”innocom”.

Bolzano, settembre 2014 – Mentre l’anno scorso 119 espositori distribuiti su 5.000 m² di superficie hanno informato i circa 2.400 visitatori sulle novità più salienti nei settori dell’edilizia stradale, della segnaletica e molti altri, dando vita in questo modo a un’edizione ottimamente riuscita della Viatec assai apprezzata da tutte le figure coinvolte, per l’edizione del 2015 la direzione fieristica non si sente in grado di assicurare il livello di qualità che la piazza fieristica di Bolzano è abituata a garantire ai propri interlocutori, e ha quindi deciso di annullare la decima edizione 2015.

Ma ciò non significa che la rassegna sarà cancellata dal calendario fieristico, anzi, se in tempi ragionevoli le condizioni economiche faranno segnare un miglioramento significativo, e le varie organizzazioni coinvolte, come pure gli espositori, condivideranno l’opportunità di allestire una fiera specifica del settore, la decima edizione della Viatec, quella dell’anniversario, si terrà sicuramente.

Disdire una manifestazione fieristica già in programma è sempre una scelta dolorosa per tutti, e per parecchie imprese del settore può anche avere delle ricadute spiacevoli, perché di fatto le priva, per di più in un periodo economicamente difficile, di un’opportunità concreta per far conoscere la propria professionalità e le proprie novità, di intavolare scambi con esperti e clienti, e anche di acquisire nuove conoscenze tecniche (come era sempre accaduto al congresso sulla galleria del Brennero, alle escursioni o ai corsi dedicati alla sicurezza sul lavoro).

Ma in ultima analisi, questa decisione sofferta è anche la conseguenza logica di un’analisi realistica della situazione economica attuale. Già dal sondaggio svolto fra i visitatori nel 2013, infatti, era emersa una valutazione poco lusinghiera dello sviluppo economico in cui versava il settore, prova ne sia che quasi il 60% degli intervistati lamentava un calo delle commesse, e solo il 30% confidava in una ripresa.

Resta invece confermata l’edizione gemella della manifestazione che da alcuni anni si tiene in alternanza nel Tirolo, la Viatec di Innsbruck, che si è svolta regolarmente nella primavera scorsa in collaborazione con la fiera dei fornitori dei comuni “innocom”, e che, come previsto, sarà riproposta fra due anni nella primavera del 2016.

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news