GRANDI MANOVRE A FAVIGNANA: qui si che è bello addestrarsi!

Share Button

Mentre i turisti affluiscono al mare, al porto giungono barche da ogni dove e l’estate si rilassa bella bella a Favignana (Tp)

.

.

.

.

.

.

.

Tra i bagnanti echeggia un “Che minchia venite a fare a Favignana?”, come esclamava quel bimbo al Commissario Lo Gatto (Lino Banfi, 1987) appena sbarcato, rivolto questa volta, però, alla Marina Militare che nuovamente “frantuma i cabbasisi” (come il Commissario Montalbano) con l’ennesima esercitazione balneare!
Was ist das? Das Krieg..?” esclama Kurt, visitatore teutonico ricoperto di crema protettiva, giunto fin qua per natura e relax.
No Kurt, prode turista che sfidi la disinformazione dei media, non è la guerra! È il solito elicottero che quasi ogni mattina – da sempre- sceglie questo posticino incantato per spennacchiare gabbiani, assordare i turisti e farsi mandare a “fancùlu” da due pescatori.

.

.

.

.

.

Nonostante il fumogeno lanciato in mare (perfetto in un’area marina protetta), le piroette del velivolo e l’avvicinamento stile Navy Seals di un gommone d’appoggio via mare, il vicino di spiaggia tranquillizza la famiglia con un sonoro “Un c’è nienti!” e aggiunge verso l’elicottero un emblematico “Mischìnu!”. Più delle parole, parlano gli occhi: stanchi, increduli, avviliti…

 .

.

.

.

.

.

.

La cosa si fa interessante: l’elicottero lancia tre sommozzatori e poi, sollevando una nuvola di mare, effettua un ammaraggio. La barca d’appoggio gli gira attorno. Si vedono i tre bagnanti in divisa effettuare stupende bracciate, scorrazzando per queste ambitissime acque.
Sempre sotto il wrom-wrom assordante dell’elicottero. Sempre sotto gli occhi di centinaia di turisti. Sempre sotto i click di tante macchine fotografiche, alla faccia della discrezione e della segretezza militare.

.

.

.

.

.

.

.

Gli inesauribili Rambo dei Calamoni, davanti ad arancini, pizze e bibite, resistono alla fame e proseguono nelle grandi manovre (sono le 11, tra poco si dovrà andare a pranzo…). I tre naufraghi salgono sull’elicottero che riparte, si dirige sulla costa, vira, rientra nella zona d’operazioni (intanto il fumogeno ha quasi raggiunto la scogliera, portato dalla corrente, meno male che il vento spira da terra!), i tre si rituffano dall’alto (applausi dalla spiaggetta) e raggiungono la barca d’appoggio.

.

.

.

.

.

.

.

Poi, visto che ci sono, procedono all’accoppiamento aria-mare: una madre censura la scena, coprendo gli occhi alla figlioletta… L’elicottero cala un verricello che viene ancorato al gommone. Tifo da stadio!
E’ l’apoteosi: il gommone accelera e, utilità delle utilità, inizia a trainare l’elicottero fermo a mezz’aria: neanche al circo!
Si diffondono sghignazzate d’intesa tra i tanti bagnanti. Da una barca all’ancora si vede saltare il tappo di una bottiglia.
Un ragazzotto esclama: “Moderni..!”

Come “Moderni” sono stati i 130 “volontari” della Protezione Civile, giunti da tutta Italia (eh, il posto è molto bello, merita una gita!) per l’operazione Alceste: un weekend di campeggio (al campo sportivo, a 50 metri dal mare) e alcune esercitazioni di salvataggio, tra passeggini, sigarette e tanta tanta cordialità spassosa! Ma quanto è costato portare sull’isola tutto quell’armamentario?

.

.

.

.

.

.

.

Ma “Che minchia venite a fare a Favignana?”

.

.

.

.

.

Tommaso Botto

1 comment

  1. […] SEGUE:    GRANDI MANOVRE A FAVIGNANA: qui si che è bello addestrarsi! […]

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news