Giorno del ricordo: sindaco di Roma cancella viaggi della Memoria in Istria e Dalmazia

Share Button

Rizzetto (M5S): «Torna di moda il vetero comunismo dei cattivi maestri»

 10 Febbraio Giorno del Ricordo

«A ridosso delle celebrazioni della Giornata della Memoria e del Ricordo, il sindaco di Roma Marino va anacronisticamente controcorrente dimezzando i fondi per i viaggi di istruzione ad Auschwitz e azzerando quelli previsti per le visite ai luoghi da dove partirono gli esuli e i profughi istriani, fiumani e dalmati». Il deputato del MoVimento 5 Stelle Walter Rizzetto attacca duramente la decisione del primo cittadino della Capitale di eliminare i fondi per il Viaggio della Memoria in Istria e Dalmazia e di dimezzare quelli per il campo di sterminio di Auschwitz.

«Il sindaco non si ricorda di via Rasella, del Ghetto romano, del quartiere giuliano dalmata? Marino non vuole ricordare il dramma dei nostri concittadini né commemorarlo? – si chiede il portavoce M5S -. Il primo cittadino di Roma, invece di finanziare la conoscenza e la consapevolezza di quegli orrori, la azzera. Il vetero comunismo dei cattivi maestri sta forse tornando di moda?» conclude polemicamente Rizzetto.

 

Redazione

1 comment

  1. microb says:

    Feb 13, 2014

    Rispondi

    si ma ha dimezzato anche i viaggi ad Auschwitz. Che vetero comunista è?

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news