FVG: INTESA SU VALORIZZAZIONE E RIDUZIONE COSTI POLITICA

Share Button

Udine, 18 mag – Il Consiglio delle autonomie locali ha raggiunto l’intesa all’unanimità (14 votanti) sul Piano di valorizzazione territoriale per il 2011, che prevede 11 milioni e 500 mila euro a disposizione degli enti locali.

Ad illustrare il provvedimento è stato l’assessore alle Autonomie locali e Funzione pubblica, Andrea Garlatti, spiegando che il Piano è rimasto sostanzialmente invariato rispetto all’anno scorso a parte tre modifiche che il Cal ha considerato migliorative.

La prima modifica riguarda l’eliminazione del vincolo sulla gestione delle macrofunzioni. In sostanza, in vista della prossima riforma delle forme associative in montagna ed in pianura, si è ritenuto opportuno finanziare le singole funzioni gestite insieme.

La seconda variazione è tecnica ed è relativa al calcolo delle decurtazioni al fine di assicurare l’impiego di tutte le risorse stanziate. La terza, infine, risponde a quanto proposto in un ordine del giorno del Consiglio regionale e riguarda il “depotenziamento” delle decurtazioni concernenti il
raggiungimento degli obiettivi: lo scopo è quello di dimezzare gli importi al 50 per cento evitando l’eliminazione totale delfinanziamento.

In conclusione, l’assessore ha assicurato l’apertura immediata di un tavolo di lavoro per la riforma dei finanziamenti agli enti locali, con particolare riguardo alle forme di gestione associata.

Il Consiglio ha poi approvato all’unanimità (13 votanti) l’intesa sul recepimento dei principi di riduzione dei costi della politica a livello locale attraverso la nuova disciplina delle indennità e dei rimborsi spese per gli amministratori.

Le novità riguardano la riduzione degli importi dei gettoni dei consiglieri provinciali e dei presidenti dei Consigli comunali e provinciali nonché l’affidamento agli stessi Comuni della
disciplina dei rimborsi spese viaggio, vitto e alloggio per i propri amministratori, comunque nel rispetto di limiti massimi.

Accolta anche una richiesta proposta del presidente del Cal e sindaco di Gorizia, Ettore Romoli, sulla facoltà degli enti e degli amministratori di ridursi anche solo parzialmente i propri emolumenti.

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news