FVG: approvato regolamento contributi minoranza tedesca

Share Button

“Con l’approvazione in via definitiva del regolamento attuativo per la concessione dei contributi per la tutela tutela e la promozione delle minoranze di lingua tedesca del Friuli Venezia Giulia, la relativa legge regionale (la n° 20 del 2009) va finalmente a regime.
Un dato importante che corona un percorso di lavoro e che finalmente dà le opportune tutele ad una delle lingue minoritarie riconosciute dallo Statuto regionale”.

Ad affermarlo è il vicepresidente del Gruppo Pdl in Consiglio Regionale, Franco Baritussio, che esprime soddisfazione per questo traguardo. Lo stesso Baritussio è stato proponente e primo firmatario della legge.

“Ora – rileva il consigliere – rimane ancora aperta la parte relativa all’apprendimento della lingua (ovvero l’istruzione), contenuta nell’articolo 11 della medesima legge, per la quale dovrà essere emanato un altro regolamento, redatto dalla Direzione regionale competente”.

Su proposta dell’assessore regionale alla cultura, sport, relazioni internazionali e comunitarie, Elio De Anna, la Giunta regionale ha approvato in via definitiva il regolamento per la concessione di contributi per la tutela e promozione delle minoranze di lingua tedesca del Friuli Venezia Giulia, previsti dall’articolo 12 della legge regionale 20 del novembre 2009.

Il documento, in 16 articoli, individua innanzitutto i soggetti destinatari, che sono in particolare i Comuni dove vi è una presenza di minoranze di lingua tedesca, ovvero Sauris, Timau, Tarvisio, Pontebba, Malborghetto-Valbruna.

Ai contributi possono accedere anche la Provincia di Udine, la Comunità montana della Carnia, quella del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale, nonché gli enti e le organizzazioni rappresentativi delle minoranze stesse.

Come previsto dall’art. 3 del regolamento, sono finanziabili iniziative di carattere artistico e scientifico-linguistico, di carattere culturale, informativo e linguistico-educativo.

Le domande di contributo vanno presentate entro il 31 gennaio di ogni anno.
La proposta di riparto è sottoposta al pare della Commissione per le minoranze di lingua tedesca, presieduta dallo
stesso assessore De Anna.

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news