Frode del tonno a Favignana: Armani e Montezemolo testimonial

Share Button

OK: il tonno spacciato da Giuseppe La Torre per favignanese di mattanza è in verità di Malta e l’olio non è extra-vergine d’oliva ma ‘raffinato’.
Il sindaco di Favignana plaude all’operazione dei Carabinieri, in particolare dei Nac, ai quali estendiamo i nostri ringraziamenti per aver dato finalmente seguito alla nostra piccola inchiesta che risale ad Aprile 2012, amplificata da Ossigenoinformazione , Newsfood e Marsala.it.
Peccato che dai comunicati ufficiali non trapeli il nome di questo signore: l’eco mediatica sta dando una presentazione fuorviante della magnifica isola di Favignana, di chi ci vive e di chi ci lavora.
Proviamo a correggerla: un commerciante ha fatto ciò, uno solo, non tutti. E lo fa da anni e tanti lo hanno segnalato ma altri l’han lasciato fare: il primo sequestro (del negozio intero) risale al 2007, sempre per etichettature ingannevoli, poi ha patteggiato in Tribunale perchè vendeva falsi capperi di Pantelleria… Insomma, un habitué ed un segreto di Pulcinella.
Ma i negozi di La Torre sono ancora aperti e, dopo la perquisizione ferragostana ed il conseguente sequestro (solo della merce), forti scontistiche (-40%) sono state applicate ai tanti acquirenti di questi tonni, per usare il lessico latorriano, ‘premiati’.
tonno latorre grandi sconti

Premiati e glorificati: Giorgio Armani e Luca Cordero di Montezemolo sono stati ‘impiegati’, in diverse salse, come prestigiosi testimonial dei negozi di La Torre. Probabilmente nessuno li ha messi in guardia.

armani tonno latorre
montezemolo tonno latorre

Foto appese ai muri dei locali, immagini diffuse in internet, addirittura un pacco postale trionfante, sull’uscio del ‘bazar’ di prodotti tipici di La Torre, con nome del Maestro dell’ italian style come destinatario.

la torre pacco armani
pacco armani tonno la torre

Messaggi inequivocabili. Ma tutta la messinscena era inequivocabile, in primis la scatoletta di tonno con la doppia etichettatura, nota ai quattro venti.

01 tonno

Quattro venti, quattro… come i quattro gatti che adesso, solo adesso, a stagione turistica quasi conclusa, sono a Favignana e sapranno che tipo di tonno possono trovare là dentro.

E quanti ci sono cascati? Anche grosse testate giornalistiche…

Magari anche noi ora sapremo, finita l’Estate, a che punto sono le indagini su aggressione, minacce ed intimidazioni che abbiamo subito e denunciato: perché sinora, trascorso oltre un anno, non ne abbiamo più saputo nulla.

Di seguito il link ad un riassunto dell’annosa vicenda: Come t’insabbio il tonno (contraffatto)

Tommaso Botto

1 comment

  1. nino says:

    Set 22, 2013

    Rispondi

    a favignana c’è già il carcere

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news