Friuli Venezia Giulia: ISTITUZIONI SCOLASTICHE PASSANO DA 195 A 173

Share Button

Saranno complessivamente 173 le istituzioniscolastiche attive in Friuli Venezia Giulia nel prossimo anno scolastico 2012/13, rispetto alle attuali 195 (2011/12).

Lo ha stabilito la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell’assessore all’Istruzione, Università e Ricerca, Roberto Molinaro, nell’ultima seduta tenutasi ieri ad Amaro, approvando il Piano regionale di dimensionamento della rete scolastica FVG.

“Una riorganizzazione condivisa con i Comuni”, segnala Molinaro, che tiene conto dei Piani di dimensionamento e delle “motivate richieste di deroga” presentate dalle Amministrazioni provinciali di Pordenone ed Udine, in ragione di alcune specificità del contesto territoriale e sociale di riferimento e per istituti comprensivi di dimensioni maggiori di quelle previste, ma che compensano quelli con minore popolazione scolastica.

Di queste 173 autonomie scolastiche (comprensive di quelle con lingua d’insegnamento slovena), 108 riguardano il primo ciclo d’istruzione – “dal prossimo anno tutti istituti comprensivi” – e 64 il secondo ciclo, cioè le scuole secondarie di II grado, a cui si aggiunge l’istituto omnicomprensivo “Ingeborg Bachmann” di Tarvisio.

Nel complesso, come ha illustrato lo stesso assessore Molinaro, la popolazione media di alunni delle istituzioni scolastiche del Friuli Venezia Giulia nel prossimo anno sarà pari a 834 studenti/istituto, al di sopra del limite applicabile in regione, quale territorio con presenza di minoranze linguistiche.

La “novità” contenuta nel provvedimento presentato da Molinaro riguarda in particolare il fatto che tutto il primo ciclo scolastico (scuole dell’infanzia, elementari, scuole secondarie di I grado) non viene più compreso in circoli didattici e scuole medie ma divengono tutti “istituti comprensivi”.

E’ stato inoltre soppresso il plesso scolastico “Scuola primaria di Vistorta” (Pordenone), che sarà accorpato alla scuola primaria San Giovanni di Livenza, con la contemporanea presa d’atto della chiusura, a Gemona del Friuli (Ud), della “scuola primaria di Campolessi”, che sarà accorpata alla scuola primaria gemonese di Via dei Pioppi.

Nella delibera giuntale viene inoltre confermata la presenza in Friuli Venezia Giulia di 6 “Centri provinciali di istruzione degli adulti”: uno ciascuno a Gorizia (Staranzano), Pordenone e Trieste e 3 in provincia di Udine (nel capoluogo friulano, a Tolmezzo ed a Latisana).

La delibera contiene novità anche per le scuole secondarie superiori con il “via libera” all’istituzione di alcuni nuovi indirizzi: agraria all’ISIS Brignoli – sede di Gradisca d’Isonzo (corso serale); turismo all’ISIS Marchesini di Sacile; servizi sociali all’ISIS Sarpi di San Vito al Tagliamento; produzioni industriali e artigianali all’ISIS Torricelli di Maniago; audiovisivo e multimediale al Liceo artistico Galvani di Cordenons; socio-sanitario all’ISIS Malignani 2000 di Cervignano – sede di Palmanova.

Per talune istituzioni scolastiche sono state infine previste anche nuove articolazioni degli indirizzi esistenti che saranno integrate alla luce di normative ministeriali di prossima emanazione.

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news