Menu
Categories
FONDI UE: RISULTATI? Proposta missione valutativa in FVG
27 Maggio 2016 Inchieste
Share Button

La proposta di Stefano Pustetto, consigliere regionale FVG (SEL), per valutare (finalmente) i risultati pratici ottenuti dai Fondi Europei.

02 ITA-SLO uccello Bibione Pineda

Dopo aver raccolto le firme di ben 10 Consiglieri regionali oltre alla mia, ho presentato una proposta di missione valutativa per conoscere quali sono stati i risultati tangibili raggiunti con i milioni di euro messi a disposizione con i fondi europei. Di seguito la proposta.

04 uccello UE

Le motivazioni

Ricordato che il POR per il FVG, adottato dalla Commissione Europea il 20 novembre 2007, è stato finanziato con 303 milioni di euro da impiegarsi nel settennato 2007-2013;

Preso atto che le “difficoltà di attuazione” del piano ha costretto il FVG e quindi l’Italia a chiedere alla Commissione Europea numerose riprogrammazioni, l’ultima delle quali nel febbraio 2015, onde evitare il disimpegno automatico dei fondi;

Ricordato che per tale motivo i fondi assegnati alla nostra Regione sono stati ridotti di ben 70 milioni di euro e, quindi, lo stanziamento ridotto a 230 milioni finalizzati a sviluppare la competitività e l’occupazione regionale

Si ritiene che un’analisi attenta degli interventi finanziati permetterebbe di capire come sono state spese le risorse e se gli obiettivi prefissati sono stati in parte raggiunti, valutata la riduzione dei 70 milioni.  

I riferimenti normativi   

Il Programma Operativo 2007-2013 del Friuli Venezia Giulia – FESR Obiettivo Competitività regionale e Occupazione, approvato con decisione della Commissione europea C(2007)5717 di data 20 novembre 2007, come modificato dalle successive Decisioni C(2010)5 del 4 gennaio 2010, C(2013)2463 del 29 aprile 2013, C(2013)8575 del 20 novembre 2013, C(2015)316 del 20 gennaio 2015 e C(2015) 8528 del 30 novembre 2015;

Legge Regionale n. 7 del 21 luglio 2008 recante “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi della Regione Friuli Venezia Giulia derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee. Attuazione delle direttive 2006/123/CE, 92/43/CEE, 79/409/CEE, 2006/54/CE e del regolamento (CE) n. 1083/2006 (Legge comunitaria 2007 pubblicata sul B.U.R. s.o. n.16/2008) ed in particolare il capo V – “Attuazione del POR FESR Competitività regionale e occupazione 2007 – 2013 previsto dal Regolamento (CE) n. 1083/2006”

L’obiettivo della politica

Accrescere i risultati dall’utilizzo dei fondi comunitari.
Il Friuli Venezia Giulia, attraverso le opportunità del Programma Operativo Regionale (POR), avrebbe dovuto promuovere la realizzazione di innumerevoli progetti all’interno di una linea di sviluppo strategica finalizzata a sostenere l’economia regionale per permettere a tutto il territorio di competere in ambito nazionale e internazionale

L’intervento pubblico e i suoi destinatari

Preso atto che i destinatari previsti dal POR 2007-2013 del FVG – FESR Obiettivo Competitività e Occupazione sono soggetti pubblici e privati, le piccole e le medie imprese, i consorzi e le società consortili anche in forma co operativa, si intende chiarire in che modo l’adozione del POR FESR ha prodotto effetti positivi per i cittadini del FVG.

Le domande di valutazione

Dello stanziamento di 233 milioni di euro del POR FESR 2007 – 2013 quante risorse sono state utilizzate e quali interventi sono stati finanziati?
Quali “difficoltà di attuazione” hanno determinato la riprogrammazione del POR FESR e la rinuncia dei 70 milioni?
Considerato che la programmazione non è ancora conclusa definitivamente, siamo certi che la Commissione Europea confermi tutte le rendicontazioni o è possibile che la Regione perda altre risorse dei 233 milioni assegnati?
Quanto finanziato ha prodotto i risultati sperati?
Quali le ricadute in termini di creazione di posti di lavoro e di attività concrete sul territorio?

.

Lascia un commento
***