Fermate il #Bazooka di SuperMario e date 5mila euro ad ogni europeo!

Share Button

Fermate il Bazooka di SuperMario Draghi e date 5mila euro ad ogni europeo! Basta con il tavolo da gioco della BCE.

Da anni leggiamo le pagine di finanza con la stessa partecipazione con cui sfogliamo i siti web dedicati a scommesse e casinò online.
titolo1

Piccolo esempio: ieri Super Mario Draghi (lo chiamano così) ha presentato il suo “Bazooka”.
Siccome in un anno di Quantitative Easing non ha combinato nulla -anzi, PIL e deflazione indicano che in zona Euro siamo alla frutta-, sempre per salvare banche zombie e Stati falliti, ha aumentato questo volume di capitali a dismisura, circa 80 miliardi di euro al mese (sarà vero o solo carta straccia, anzi, bit fittizi?) e tagliato i tassi allo 0% (hanno la fissa, da bravi bancari, che per crescere serva contrarre debiti).

I media (quelli grossi e privilegiati da Google) hanno titolato cose del tipo “Euforia dei mercati”, “SuperMario is back”, “Il bazooka di SuperMario pompa i mercati”, “Torna SuperMario, sei mosse per stupire i mercati”, “The show must go on”…

Se non che, dopo poco, i mercati (le borse) han visto tutti gli indici a ribasso, segno che tutti comprendono che la situazione è in verità disperata, che le misure monetarie e di alta finanza non servono a nulla, anzi, peggiorano la situazione economica.

dax

Oggi, quindi, tutti a titolare “Speculazione delusa, La BCE punta di più sull’economia”, “Supermario gioca con i nostri soldi”, “Le rovine dell’Europa”, “Tassi negativi non funzionano”…

titolo2
Contemporaneamente, i mercati speculativi, le borse, hanno avviato i loro giochetti -speculativi, appunto- e gli scambi vanno allegramente portando gli indici all’insù.

mib
Ma le borse sono un casinò, non sono l’economia reale.

Chissà cosa scriveranno i sedicenti esperti? Tireranno fuori il fantastico Bazooka di SuperMario…
Poi la borsa scenderà, di nuovo salirà… E sulle pagine degli esperti verrà ribadito tutto ed il contrario di tutto.

titolo3

Il tutto, un quadretto da manicomio, in cui ci si dimentica, purtroppo, che le istituzioni dovrebbero seguire un principio basilare: risolvere i problemi dei cittadini.

Invece non lo fanno. Non riescono a farlo. Non vogliono, in questo caso la BCE.

Ma se invece tutti questi denari, anziché iniettarli nel circuito bancario, venissero ‘restituiti’ al popolo europeo, in maniera semplice, diretta e trasparente?

Facendo i conti della serva: con il QE da 60 miliardi di euro -già buttati alle banche ogni mese per un anno- SuperMario ha già speso 720 miliardi di euro.
Da oggi in poi, per tre anni, ha deciso di lanciare sul tavolo della roulette della finanza continentale, ben 80 MLD € al mese, per i prossimi due anni: 1.920 miliardi di euro (ossia 3.718.000 miliardi di vecchie Lire).
In totale: 2.640 miliardi di euro
In Europa siamo giusto giusto mezzo miliardi di abitanti (503 milioni): ad ogni abitante dell’amata UE, spetterebbero così 5.250,00€.

Immaginate che lunedì ogni europeo (bambini compresi) si vedesse recapitare questa cifra direttamente dalla BCE.

Sai come ripartirebbe l’economia! Quanti piccolo problemi verrebbero risolti! Quanto denaro (vero) finalmente entrerebbe in circolo!

(Se SuperMario non riuscisse a recuperare i 720 miliardi di euro già devoluti alle banche, bisognerebbe accontentarsi di 3.840€ a testa).

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news