Evitare falsi allarmismi meteo che danneggiano operatori turistici

Share Button

Per il fine settimana in cui a Paularo (Ud) c’era “ Mistirs”, l’evento più importante dell’anno, i mass media avevavo previsto letteralmente la caduta di “bombe d’acqua”.
Poi nella realtà un po’ di maltempo c’è stato con un po’ di pioggia intermittente che si alternava a delle schiarite , ma intanto la maggior parte della gente se n’era guardata bene dal correre qualche rischio di troppo e se n’era rimasta a casa.

Non è questo l’unico esempio di previsioni esageratamente pessimistiche.

Purtroppo nel corso dell’estate è accaduto molte volte che le previsioni meteo più che indicare le condizioni del tempo apparivano come degli avvisi di imminente calamità.

Gli operatori turistici lamentano giustamente – ha dichiarato il consigliere Enzo Marsilio- che troppo spesso e con una scadenza preoccupante, l’OSMER diffonde delle previsioni eccessivamente negative, tali da diventare la causa principale della scarsa utenza che di conseguenza si registra nelle strutture turistiche e nel corso di eventi in programma.

E’ necessario intervenire urgentemente per poter evitare che il ripetersi degli inutili allarmismi meteo possa creare dei danni ulteriori , agli operatori turistici della montagna e soprattutto a Promotur, nel corso della prossima stagione invernale e dei previsti week end sulla neve.

Ho chiesto pertanto a Renzo Tondo – ha concluso Marsilio- Che cosa si intenda fare per modificare la comunicazione dell’OSMER FVG in modo che le previsioni meteo diffuse in regione tramite i media diano all’utenza un’informazione corrispondente alla realtà, evitando il diffondersi di infondati allarmismi e se non si ritenga opportuno incentivare preventivamente l’installazione nelle località turistiche di sistemi web che consentano la visione in tempo reale delle condizioni meteo e promuovere poi una campagna di informazione al fine di invitare l’utenza alla ricerca diretta delle informazioni sullo stato delle condizioni meteo delle mete di interesse.

Enzo Marsilio
Consigliere regionale PD- FVG

Redazione

3 commenti

  1. Tommaso Botto says:

    Ott 3, 2012

    Rispondi

    Assumete comunicatori e/o giornalisti con bandi trasparenti e meritocratici.

  2. Simone Plp says:

    Ott 4, 2012

    Rispondi

    Ha ragione, ma solo in parte. Se i principali centri di calcolo internazionali quali ECMWF, GFS o WRF indicano la possibilità di forti temporali in determinate zone è giusto fare allarmismo, poi se si verifichino o meno è un’altro discorso, prevedere con certezza la posizione di un temporale è ancora impossibile e appunto si parla solo di possibilità, ovviamente c’è chi ci mangia sopra, ma non credo sia l’Osmer il problema, essendo un sito istituzionale e non commerciale come altri siti meteo, che pur di dare all’occhio sparano a zero all’americana. Il problema principalmente parte da Ilmeteo.it che se annuncia una bomba d’acqua essa viene replicata in tutti i principali giornali online e cartacei, in quanto per questi l’importante e fare notizia per veicolare utenti verso il proprio sito e quindi aumentare i guadagni. Funziona così in Italia!

  3. […] le ripetute repliche dell’Osmer al mio intervento di denuncia dei danni creati agli operatori turistici dai falsi allarmismi delle previsioni Meteo.- dichiara il consigliere Enzo Marsilio- Che l’OSMER intenda forse […]

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news