DOMANI NON ESCONO MESSAGGERO VENETO E PICCOLO

Share Button

E TUTTI I QUOTIDIANI DEL GRUPPO L’ESPRESSO.

I Cdr del Coordinamento del Gruppo editoriale Espresso Repubblica Finegil Elemedia, dopo aver sollecitato un piano di rilancio di tutte le testate del gruppo, aver chiesto ripetutamente garanzie sugli organici, aver chiesto all’Azienda l’immediata moratoria del piano di ristrutturazione di Finegil Roma e aver ricevuto durante l’incontro di mercoledì con il Coordinamento Finegil solo risposte negative, ritenendo inoltre irricevibili le annunciate prospettive di riduzione dei costi a carico del personale giornalistico, già penalizzato dai mancati turn over, proclamano una giornata di sciopero per oggi sabato 27 ottobre, come primo segnale di protesta.

A maggior ragione perché tali prospettive appaiono in clamoroso contrasto con l’utile di bilancio dei primi nove mesi di 26,4 milioni di euro approvato nei giorni scorsi dal Cda del Gruppo Espresso e con le recenti affermazioni del suo presidente Carlo De Benedetti:
“E’ la creazione di lavoro la priorità che abbiamo davanti.
Sarebbero guai se pensassimo che competitività e produzione si difendono con una anacronistica battaglia sulla riduzione dei costi”.

I Cdr del Coordinamento chiedono quindi all’azienda l’immediata presentazione di un progetto che tuteli il patrimonio professionale e i valori del Gruppo Espresso fondati sull’autonomia e la libertà di informazione, soprattutto in questo momento in cui vengono ancora una volta messi a rischio da leggi bavaglio.

Chiedono inoltre una moratoria sul ridimensionamento degli organici, la difesa dei contratti a termine e l’apertura di un confronto in sede Fieg-Fnsi per ripristinare corretti rapporti sindacali e per discutere delle prospettive di rilancio dell’intero Gruppo.

I Cdr del Coordinamento sono pronti ad adottare ulteriori iniziative che riterranno necessarie a difesa degli organici e della qualità professionale da sempre garantita dal lavoro dei giornalisti del Gruppo Espresso.

Pertanto, i giornalisti hanno deciso una giornata di silenzio dell’intero Gruppo (carta, web, radio, tv) e quindi oggi tutti i siti, anche del settimanale l’Espresso, non sono aggiornati e domani i giornali non saranno in edicola.

Cdr del Coordinamento del Gruppo Espresso Repubblica Finegil Elemedia

 

L’Assostampa FVG condivide la protesta dei giornalisti del Messaggero Veneto, del Piccolo e degli altri quotidiani e media del Gruppo editoriale Espresso Repubblica Finegil Elemedia, costretti a scioperare oggi da un’Azienda che sembra capace di ragionare e agire soltanto in termini di tagli agli organici giornalistici, privi di logica e di strategie di sviluppo.

Siamo in presenza di una proprietà e di una dirigenza che predicano bene e razzolano male.

Con i suoi organi di informazione il Gruppo è da sempre paladino della difesa e della tutela del lavoro, della lotta al precariato (quello non giornalistico, ovviamente), delle ragioni del progresso e delle libertà civili.
Per voce del suo presidente Carlo De Benedetti “è la creazione di lavoro la priorità che abbiamo davanti. Sarebbero guai se pensassimo che competitività e produzione si difendono con una anacronistica battaglia sulla riduzione dei costi”.
La realtà di ogni giorno, nei giornali del Gruppo, è purtroppo diversa.

Mancato rispetto degli accordi e dei turn over, carichi di lavoro sempre maggiori, assenza di strategie di sviluppo, relazioni industriali carenti e non certo per colpa dei giornalisti. In compenso tagli, sempre e solo tagli.

Anche dinanzi a 24,6 milioni di utili nei primi nove mesi del 2012, evidentemente troppo pochi per le aspettative in termini di dividendi degli azionisti.

In questi anni i giornalisti del Gruppo e il loro Sindacato hanno risposto con senso di responsabilità e spirito costruttivo, consapevoli delle difficoltà e dei tempi di crisi.

Ma dinanzi alle ingiustizie e alle incoerenze, la pazienza e la capacità di sopportazione hanno un limite, che ormai è stato abbondantemente superato.

 

Redazione

3 commenti

  1. pordenone says:

    Ott 27, 2012

    Rispondi

    perchè lo leggi?

  2. FEAGNE says:

    Ott 27, 2012

    Rispondi

    è UN BL GIORNALE

  3. Anonimo says:

    Ott 27, 2012

    Rispondi

    sempre a parlarne male poi leggete ogni giorno

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news