Coppa del mondo sci alpino per disabili 2012

Share Button

Udine saluta l’arrivo in regione della Coppa del mondo di sci alpino per disabili, in programma dal 24 al 27 gennaio sul monte Zoncolan (provincia di Udine).

Le delegazioni, gli atleti e gli accompagnatori, nonché i rappresentanti del Comitato paralimpico internazionale, sfileranno a Udine mercoledì 25 gennaio alle 18 partendo da via Mercatovecchio.
Il corteo sarà accolto, in piazza Libertà, dal sindaco di Udine Furio Honsell e dall’assessore allo Sport Kristian Franzil, con l’accompagnamento musicale della fanfara della Julia.
La cerimonia di benvenuto si concluderà con le premiazioni delle gare disputate nella stessa giornata sulle piste carniche.

Saranno oltre 160 gli atleti, in rappresentanza di 18 squadre provenienti da ogni parte del mondo, che daranno vita alla Ipc World Cup Alpine Skiiing per disabili, in programma dal 24 al 27 gennaio sulle nevi dello Zoncolan.

L’iniziativa avrà il sostegno di partner privati quali la Banca Popolare Friuladria nonché la Rizzani De Eccher con il coordinamento operativo di Promotur.

Sulle piste del comprensorio sciistico regionale è previsto l’arrivo di atleti campioni del mondo e olimpici delle
rappresentative nazionali di Australia, Austria, Canada, Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagnia, Italia, Olanda, Repubblica Ceca, Russia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Turchia ed Usa.

Dopo due giorni di allenamento, le gare inizieranno mercoledì 25 con due giornate dedicate allo slalom gigante.
Venerdì, invece, andranno in scena gli slalom speciale e la cerimonia di chiusura.

Come ha ricordato l’assessore regionale del Friuli Venezia Giulia Elio De Anna, questa manifestazione, giunta alla sua ottava edizione, ha diversi significati.
“Sotto il profilo sociale – ha infatti sottolineato – è grazie allo sport che questi ragazzi disabili riacquistano un
posto di rilievo nella società, uscendo da quella marginalità alla quale spesso venivano relegati fino ad alcuni anni addietro”.

“Dal punto di vista sportivo – ha aggiunto – sempre più atleti chiedono di confrontarsi con i normodotati poiché la tecnologia da una parte e la loro grande forza di volontà dall’altra gli permette di gareggiare assieme se non addirittura alla pari.
A tutto ciò – spiega De Anna – si aggiunge l’aspetto umano perché la loro emancipazione li porta con il tempo ad essere sempre più indirizzati alla vita indipendente, un progetto al quale ci si arriva anche attraverso la consapevolezza e il coraggio che derivano dalla pratica sportiva”.

Dal canto suo, il presidente del comitato organizzatore, Paolo Tavian, ha evidenziato come la prova di quest’anno si svolgerà nel ricordo del sindaco Sraulino che ha sempre creduto nella montagna friulana.

Infine, l’ex campionessa carnica di sci, Manuela Di Centa, ha ricordato che, dopo un grande test come la gara in programma sullo Zoncolan, il comprensorio sarà pronto ad ospitare altri grandi eventi di portata mondiale.

Redazione

2 commenti

  1. […] versione integrale di questo articolo è disponibile all’indirizzo: http://www.dovatu.it AKPC_IDS += "12374,"; Scrivi un commento: Collegati […]

  2. […] sole splendente e neve perfetta hanno salutato la IPC coppa del mondo di sci alpino disabili, con l’ultima prova in programma, lo slalom speciale, sempre sul tracciato della pista 1 sul […]

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news