Colpo di scena: la Provincia di Trieste non esiste

Share Button

Ora che si cancellano le provincie, non si trova un atto giuridico sulla costituzione della provincia di Trieste!

Lettera del deputato M5S Aris Prodani indirizzata al ministro dell’Interno

trieste

al Ministero dell’Interno
e p.c.,
al Presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera
al Presidente della Commissione Affari costituzionali del Senato
Egregio Ministro,
il Senato della Repubblica ha da poco licenziato, in prima lettura, il disegno di legge (S. 1212) che contiene “Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni”.
Il provvedimento, finalizzato a ridisegnare l’assetto degli enti locali sostituendo le province con le città metropolitane e le aree vaste in attesa della riforma del Titolo V della Costituzione, passerà ora all’esame della Camera dei Deputati per perfezionare il proprio iter di formazione in legge.
La provincia di Trieste, chiaramente inclusa nel riassetto degli enti territoriali, sembra vivere un paradosso legato alla mancanza di atti giuridici costitutivi, successivi al secondo conflitto mondiale.
Da una rapida ricostruzione dei fatti, la provincia di Trieste ha avuto esistenza giuridica dal 1922 al 1947 quando, in forza al Trattato di pace, l’attuale capoluogo giuliano diventò “Territorio libero” con la cessione della sovranità italiana.
In quell’occasione, i territori dell’ex provincia di Trieste compresi nei confini italiani vennero aggregati alla vicina provincia di Gorizia, come previsto dal Decreto Legislativo del Capo Provvisorio dello Stato n. 1485 del 26 dicembre 1947.
Nel 1954, a seguito del Memorandum d’Intesa che ha trasmesso al Governo italiano l’amministrazione civile della “Zona A” del Territorio Libero, quindi di Trieste, le autorità italiane avrebbero ripristinato in modo arbitrario e senza nessun atto giuridico adeguato la provincia in oggetto.
Questa circostanza sembra essere suffragata dallo Statuto della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia – Legge costituzionale 31 gennaio 1963, n. 1 e successive modifiche e integrazioni- il cui articolo 2 recita: “La Regione comprende i territori delle attuali province di Gorizia e di Udine e dei comuni di Trieste, DuinoAurisina, Monrupino, Muggia, San Dorligo della Valle e Sgònico”.
In pratica, la provincia Trieste non è citata mentre lo sono solo i comuni che ne fanno parte.
Le chiedo di fare luce su questa vicenda indicando se esista o meno un atto giuridico sulla costituzione della provincia di Trieste per le chiare implicazioni e complicazioni del caso.
RingraziandoLa per la cortese attenzione, Le porgo cordiali saluti.
Roma, 28 marzo 2013.
Aris Prodani
Redazione

1 comment

  1. OrcoGato says:

    Apr 30, 2014

    Rispondi

    Forse non si trovano documenti relativi alla costituzione della provincia inquanto quest’ultima non esiste, essendo in realtà la Zona A del Territorio Libero di Trieste invaso militarmente e illegalmente dalla repubblica Italiana.

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news