Camera di Commercio di Udine per un Friuli Doc tra gusto e futuro

Share Button

La Camera di Commercio di Udine, anche per l’edizione 2014, non fa mancare la sua partecipazione e il suo appoggio a Friuli Doc, assieme al suo percorso Friuli Future Forum. «La manifestazione resta simbolo importante della città e del territorio, collegandosi in particolare all’economia che ruota attorno al nostro agroalimentare, una delle più straordinarie vie d’accesso al mondo per l’intero sistema imprenditoriale friulano», commenta il presidente dell’ente camerale Giovanni Da Pozzo. Ispirati dal ventennale della manifestazione, si snoderanno così gli incontri organizzati dalla Cciaa, nella sede di Friuli Future Forum (via Calzolai 5, angolo via Savorgnana).

Friuli Doc 2014

La sede si animerà dal venerdì alla domenica, proponendo un itinerario di gusto: FFF ripercorrerà infatti, attraverso chef e prodotti, le innovazioni che hanno caratterizzato gli ultimi vent’anni in Friuli, con una prospettiva che mira alle prossime evoluzioni. Una storia di successo, paradigma non solo per la vitivinicoltura, ma per tutto il comparto agricolo. Gli incontri saranno curati da Walter Filiputti, con un doppio appuntamento, alle 10.30 e alle 16.30. Sabato ci sarà un terzo incontro, alle 18.30, sempre nella sede di via Calzolai 5, spazio che diventerà un punto di sosta, di riflessione, di approfondimento e degustazione, poiché i prodotti e i racconti su di essi saranno narrati dai giovani chef e artigiani del gusto. L’ingresso agli appuntamenti sarà libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Info al numero +39.366.6343591, attivo per il periodo di Friuli Doc.

La Camera di Commercio supporta inoltre il Comune e i partner promuovendo il brand Friuli Doc nell’area dell’Alpe Adria, coinvolgendo sia i quotidiani sia le radio in particolare della Slovenia, dell’Istria e in Austria, sulla scia delle attività di internazionalizzazione che vengono offerte alle imprese nostrane.

Programma

Venerdì 12
Ore 10.30
La cucina “tra vent’anni fa”.
I 1000 volti dell’aceto d’uva.
L’aceto non solo condimento. Interpretazioni in cucina di Alessandro Gavagna, chef stellato.

ore 16.30
Gli artigiani del Gusto “tra vent’anni fa”.
Degustazione verticale del San Daniele conservato nelle vaschette in atmosfera modificata.
Come la ricerca ci aiuta a mangiare bene e sano.
Assaggio di varie stagionature di prosciutto di San Daniele DOP col vino Friulano.

Sabato 13
Ore 10.30
La cucina “tra vent’anni fa”.
Aria di stiro in cucina.
I giovani chef di Stefano Basello proporranno cotture inedite e sorprendenti.

ore 16.30
Gli artigiani del Gusto “tra vent’anni fa”.
Elisa Costantini dalle Valli del Natisone presenta le sue torte di stagione.
Ovvero: quando l’innovazione è conservare la tradizione.
Assaggio delle torte di stagione col vino Ramandolo.

ore 18.30
Gli artigiani del Gusto “tra vent’anni fa”.
I grissini e la gubana rivisitati da Sergio Pontoni.
Assaggi col vino Ramandolo.

Domenica 15
Ore 10.30
La cucina “tra vent’anni fa”.
Il prêt-à-porter in cucina di un grande chef: Massimiliano Sabinot.

ore 16.30
Accoglienza in Friuli “tra vent’anni fa”.
Come si evolve il turismo abbinato all’enogastronomia

Redazione

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news