ASPETTANDO PRAMOLLO-NASSFELD: Uniud progetta la Pontebba del futuro

Share Button

Gli studenti del corso di Progettazione architettonica dell’Università di Udine (Facoltà di Ingegneria, Corso di laurea magistrale in Architettura) studiano soluzioni (parcheggi e infrastrutture ricettive) fondamentali nell’ambito del Progetto Pramollo. Presto una convenzione con l’Ateneo udinese per far nascere un’unità di ricerca “centro studi”. Presentati ai rappresentanti delle associazioni di Pontebba i due progetti nell’ambito dell’Interreg Italia-Austria 2007-2013.

.
Il futuro di Pontebba (UD), visto nell’ambito dello sviluppo del Progetto Pramollo, dovrà passare anche e soprattutto attraverso una valutazione del territorio, visto nella connotazione più ampia di carattere culturale e storico, in un’attenta presa di coscienza dell’intero paesaggio.

Per questo, per una visione oltre che scientifica, particolarmente sensibile a tutti gli aspetti menzionati, l’Università di Udine, con il corso di laurea magistrale in Architettura presso la Facoltà di Ingegneria, accoglie e fa propri gli aspetti peculiari di Pontebba (caratterizzati oggi da ciò che esiste nella realtà, da ciò che è stato, e da ciò che potrà divenire), per l’elaborazione di idee che creino per il territorio un nuovo impulso, progetti, nell’ambito di sviluppo del Progetto Pramollo.

Recentemente, all’Università di Udine, presso la Facoltà di Ingegneria, nell’ambito del Corso di laurea magistrale in Architettura, si sono svolti gli esami di Progettazione architettonica (esame del II anno del Corso di laurea magistrale in Architettura) , che avevano come tema di progetto (dissertazione scritta e orale): “Pontebba Nova -scenari di sviluppo e strategie di progetto nel paesaggio” (2000 parcheggi e 600 posti letto da ricavare nell’areale FS di Pontebba e nell’area ex caserma Zanibon, nell’ambito Progetto Pramollo).
Ad assistere agli esami erano presenti, Isabella De Monte, sindaco di Pontebba, e gli assessori: Pierluigi Pollano e Sergio Buzzi, il presidente del corso di laurea in architettura Mauro Bertagnin.
Gli studenti erano suddivisi in 19 gruppi da 3 persone ciascuno; ogni gruppo ha presentato un suo progetto, costituito da almeno 6 tavole e da una relazione descrittiva. Tre gruppi hanno preso il massimo dei voti: 30 con lode.

“Si è trattato di un vero e proprio concorso di idee – sottolinea Isabella De Monte, sindaco di Pontebba – , per lo sviluppo dei parcheggi e della ricettività di Pontebba.
Abbiamo deciso che organizzeremo a Pontebba una giornata di studio, un workshop, durante il quale presenteremo alcuni progetti, a cui seguirà un dibattito con altri professionisti, investitori ed imprenditori.
Gli studenti universitari hanno dimostrato ingegno e professionalità, presentandoci degli studi di fattibilità dimostrativi del fatto che nell’ambito del progetto Pramollo la ricettività può essere realizzata in modo innovativo e con il recupero delle aree dismesse ora inutilizzate.
Si parla spesso di reimpiego di siti militari, questa è un’occasione concreta e imperdibile”.

“Andremo presto a formalizzare una convenzione con il Comune di Pontebba – sottolinea il professor Piotr Barbarewicz, titolare del corso in Progettazione architettonica– perché possa nascere una unità di ricerca, un vero e proprio “centro studi”(?), laddove non solo gli studenti ma anche i docenti, possano contribuire, attraverso case study , alla discussione di idee, progetti, piani per il futuro di questo territorio.
Per il quale è fondamentale la visione in un’ottica “operativa” del “paesaggio”, quindi, con letture culturali, naturali ed economiche, sociali , da valorizzare. Gli studenti coinvolti hanno partecipato fino ad ora con grande curiosità ed attenzione. Siamo molto soddisfatti di quanto ottenuto”.

Il Comune di Pontebba si prepara quindi al futuro con l’Università e presenta ai rappresentanti delle locali associazioni i due progetti co-finanziati dall’Interreg Italia-Austria 2007-2013, sempre nell’ottica dello piano di sviluppo del Progetto Pramollo.

Infatti, si è tenuta presso la sala consigliare una serata di presentazione ai rappresentanti dell’associazionismo locale, del progetto di cooperazione nell’area Pramollo Nassfeld che si pone come obiettivo la creazione di un’offerta turistica innovativa per il territorio, dedicata principalmente ai giovani ed alle famiglie, a complemento ed integrazione dell’offerta turistica invernale.
Quindi è previsto il miglioramento delle piste di sci di fondo, dei sentieri montani escursionistici e turistici, dei percorsi di mountain bike.

Inoltre, è in programma la realizzazione (rispettosa dell’ambiente) di un acquedotto e di una fognatura nell’area del Passo Pramollo, per meglio ottimizzare l’utilizzo dell’acqua disponibile in loco e smaltire le acque di scarico con la rete fognaria austriaca, senza la necessità di costruire un nuovo depuratore.
Lo scarico delle acque di sorgente sarà fatto all’interno del Lago di Pramollo, per creare così un ricircolo delle acque stagnanti e prevenire il rischio di interramento a causa della vegetazione.

Redazione

1 comment

  1. Uber Merwald says:

    Mar 9, 2012

    Rispondi

    C’è da chiedersi con i soldi di chi (visto cosa ci aspetterà dal 2013) e a che pro (visto i bilanci delle aziende turistiche regionali sul campo dello sci turistico).
    Credo che in questi periodi la collettività non si possa più accollare opere faraoniche (2000 posti auto?) per creare virtuali posti di lavoro a centinaia di migliaia di euro l’uno, distruggendo di fatto tutto quanto esiste sull’ asta Pontebba Pramollo, forse i più si dimenticano che gli austriaci hanno letteralmente sbancato le montagne per attrirare i turisti invernali presso le proprie piste altro che fumose dichiarazioni da parte di architetti universitari circa il rispetto paesaggistico. Chi vuole fare, faccia con i propri danari e non pesi con progetti inutili sulla collettività anche visto che i problemi idrogeologigi di Pontebba sarebbero ben più pressanti che costruire parcheggi ed impianti di risalita per inesistenti ed ipotetici possibili turisti.

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news