ALPINI PUNITI: UBOLDI ESPULSO DALL’ANA

Share Button

RADIAZIONE.

Altro che pace fatta, altro che buoni propositi come quelli suggeriti a loro tempo da tanti Alpini come Bruno Pizzul ed Enzo Cainero sul Messaggero Veneto.

Il politburo dell’ANA ha eseguito l’ordine del lider maximo Corrado Perona ed ha radiato Mattia Uboldi, consigliere e segretario della Sezione di Udine dell’Associazione Nazionale Alpini, colpevole di aver parlato troppo, destando le coscienze e facendo riflettere la base alpina su questioni poco chiare della dirigenza dell’associazione.

 

A breve pubblicheremo la voluminosa sentenza (50 pagine), diramata dalla fureria milanese, assidua lettrice di questa testata.

A leggerla fugacemente, possiamo esporre queste prime considerazioni:

1) offrono risposte tardive, ad Uboldi, a quesiti avanzati diversi anni fa nelle opportune sedi, senza, peraltro rispondere con documenti;

2) incredibilmente, confermano i fatti denunciati da Uboldi, come nel caso dei 47.000€ mal spesi per le magliette di Napoli;

3) pare la difesa di Cesare Lavizzari, più che una sentenza;

4) non hanno ancora fornito gli atti dell’accusa che condannato ignora tuttora, nonostante le reiterate domande depositate in corso di procedimento.

 Per far tacere il dissenso.

Tommaso Botto

16 commenti

  1. Mattia Uboldi. says:

    Apr 18, 2012

    Rispondi

    La cosa più comica, Direttore, è che mi hanno veramente risposto dopo che gli ho detto, nell’ultima lettera, di darsi una mossa. Tant’é che tra le “motivazioni” della sentenza troviamo anche quell’ultimo scritto che, se non ricordo male, non solo non faceva parte dell’atto d’accusa, come tutti quelli pubblicati nel Tuo giornale, ma è stato edito addirittura dopo la seduta in Secondo Grado, quindi fuori tempo per qualsiasi fantasiosa istruttoria.
    Si sa, però, che qualcuno le “leggi” se le fa ad hoc 🙂
    Comunque, “Jesus”, finalmente ce l’hanno fatta!
    Mattia Uboldi.

  2. MULA TITA says:

    Apr 18, 2012

    Rispondi

    anche qui il cerchio magico ?

  3. Roberto says:

    Apr 18, 2012

    Rispondi

    Sono basito !!!! Forza Mattia .

  4. renato says:

    Apr 18, 2012

    Rispondi

    Caro Mattia,
    tutti dovrebbero fare un passo indietro, tu piuttosto non hai compreso lo spirito alpino, forse troppo interessato alle tue cose personali e non all’associazione a cui appartenevi.
    Ora siamo tutti liberi, tu e noi, ed eventualmente difenderci dalle insinuazioni e dalle maldicenze.
    NON POSSO CHE RACCOMANDARTI DI CALMARTI, NE VA IL TUO ONORE!

  5. Beniamino Zambardi says:

    Apr 18, 2012

    Rispondi

    Che ridere che sarà a Bolzano vedere l’avvocato che onora Labaro….. lui è la badante come nel cecrhio magico

  6. il furiere..8° rgt. alpini JULIA says:

    Apr 19, 2012

    Rispondi

    .. un giudizio sulla questione credo posso darlo. un giudizio ovviamente, politico, su una vertenza durata anni e che ritengo dannosa per l’associazione soprattutto per le cose che sono emerse e pubblicate e che lasciano basiti in coloro che le leggono. in tutto questo tempo si è mai cercato di ricomporre questa vertenza.?? uboldi è stato un consigliere nel cds con l’incarico di segretario, fino a ieri, nella sezione di udine patria degli alpini della Julia. mi sembra impossibile che si possa arrivare alla radiazione per aver sostenuto idee diverse da quelle del cdn nazionale. una nota stonata quindi, secondo il parere dei vertici dell’associazione, meglio un processo per poi cacciarlo. non credo che la cosa finisca qui, chissà cosa farà ancora l’artigliere uboldi cosa tirerà fuori ancora dal cappello alpino. staremo a vedere.

  7. Mattia Uboldi. says:

    Apr 19, 2012

    Rispondi

    Caro Renato.
    Paradossalmente, concordo quasi con la Tua visione. Naturalmente il presupposto da cui parTi non è il mio. Comunque, non preoccuparTi del mio Onore. Quello, per come la vedo naturalmente io, è ben preservato, specie con l’epilogo di questa vicenda(Tu, ovviamente, la vedrai da altra angolazione, come è giusto che sia).
    Sul “darsi una calmata” stai pure tranquillo: apparte una puntuta repplica su alcuni (non su tutti: sono troppe 54 pagine! Per dare il ben servito ai miei interlocutori dovrei scrivere un libro, cosa che ritengo noiosa e superflua, viste le reciproche posizioni) specifici argomenti delle “motivazioni” (cosa che penso possa fare, visto che son cose che mi riguardano), chiuderò le trasmissioni.
    Va da se che, non essendo più organico all’A.N.A., non posso essere più tra quelli che discutono tematiche a Questa proprie.
    Ciò, naturalmente, sempre che qualcuno dei miei avversari non deisderi ritirarmi in ballo più avanti e in qualsivoglia sede. Non mancherei “l’invito”, sulla mia parola, stanne certo.
    Con spirito più che rasserenato, Ti saluto, invitandoTi a firmarTi per intero, come farebbe uno che non ha paura di mostrarsi (non come “quello” che mi ha “denunciuato” senza nemmeno dirmelo e senza che i suoi scritti mi siano stati mai fatti pervenire). Mica mordo 😉
    “Mandi”, Mattia Uboldi.

  8. cico IP: 88.55.110.226 says:

    Apr 19, 2012

    Rispondi

    Finalmente Uboldi è stato cacciato, era ora

  9. Roberto says:

    Apr 19, 2012

    Rispondi

    Alla persona che si firma CICO dico; un po’ di coraggio sù,siamo alpini o caporali ?????

  10. friz says:

    Apr 19, 2012

    Rispondi

    ridicoli persino nel P.Q.M.! ma cosa vogliono scimmiottare la Magistratura (non so se poi, al momento attuale, ciò potrebbe essere motivo di vanto…)? questo è quel che succede quando un soviet di legulei s’impadronisce (nel silenzio assordante dei soci dormienti) delle redini di comando. Si, leggete bene: i veri dormienti non sono i non iscritti, ma la maggioranza dei soci che neppure si rende conto dei raggiri statutari cui vengono sottoposti.

  11. Andrea says:

    Apr 22, 2012

    Rispondi

    caro Uboldi non mollare, se carte “pesanti” da giocare tirale fuori è il momento giusto. Peccato che di questa storia la grande massa degli iscritti ANA non ne è a conoscenza!

  12. Beniamino Zambardi says:

    Apr 23, 2012

    Rispondi

    Stalking abbandono del labaro magna magna sono curioso di vedere l’avvocato scortare IL Labaro e mischiarsi agli umili io non mi firmo con pseudonimi …. come fa lui o i suoi compari o matrone… cosa farà ora la badande del cerchio magico verde andrà dal capo e mi farà radiare cesare vergogna…………..

  13. Comoretto Francesco says:

    Mag 1, 2012

    Rispondi

    Che bello sentire ancora (come fa l’amico Renato) parlare di ONORE. Credo che per definizione sia quella cosa persa sul ruggine filo di una staccionata abbandonando un labaro che dovrebbe essere custodito (a memoria di chi lo ha riempito di segni di valore) e non lasciato per un misero caffè da solo… Per me,a Bolzano, state solo attenti di non dimenticarlo al primo Autogrill,la “pausa caffè” e’d’obbligo!!!!!!!

  14. domenico de benedictis says:

    Nov 7, 2012

    Rispondi

    gradirei un cattotto con il sig. Uboldi, versando nella stessa situazione

  15. domenico de benedictis says:

    Nov 7, 2012

    Rispondi

    gradirei un contatto con il sig. Uboldi, versando nella stessa situazione, da cui l’autorizzazione a fornire il mio indirizzo di posta elettronica.

  16. alfio biasiolo says:

    Dic 22, 2013

    Rispondi

    E’ da tempo che seguo l’ argomento, anche perchè mi è stato fatto notare da amici, dispiace che non si svisceri il tema (sia pur tra stanche mura) e che si passi alla ghigliottina, alimentando così lo scontento di amici, commilitoni e soci sezionali, occorre infondere fiducia, affrontare pacatamente ogni argomentolasciando fuori della porta amicizia e rapporti fiduciari con gl’interessati, cercare l’ accomodamento e chiarimenti senza nascondersi nulla: è quanto di meglio s’ aspettano gli alpini, quelli ver !

Commenti

Nome *

Sito web

Ultime news